Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Zanzi: “Le nostre certezze sono un gruppo affidabile e il nostro tecnico”

Intervista di Ugo Mencherini e Vittorio Longo al direttore generale del Bologna Roberto Zanzi nel corso della trasmissione “Tempi Supplementari” (in onda Telecentro-OdeonTv)

 

Direttore, il Bologna come arriva alla gara di domenica con l’Atalanta, vista anche l’assenza di Gaston Ramirez?

L’approccio è certamente attento e positivo, quello che la squadra ha dimostrato di avere nelle ultime settimane. Veniamo da una striscia positiva, dobbiamo cercare di mantenerla e dobbiamo continuare a fare punti.

 

Le ultime voci sulla presunta cessione del club possono aver disturbato la squadra?

La squadra sta lavorando con serenità e consapevolezza della propria forza per quello che ha fatto vedere sul campo: sapendo, comunque, che ancora non abbiamo fatto nulla visto che il nostro obiettivo rimane la salvezza e dobbiamo cercare di raggiungerla il prima possibile.

 

In queste ore il presidente Guaraldi ha peraltro chiuso la porta a queste voci, ribadendo la volontà di costruire una società sana e, in questo modo, appetibile agli occhi di un eventuale compratore.

Il Bologna ha una proprietà, Bologna 2010, composta da diversi soci che in un momento di difficoltà hanno dato il loro contribuito per cercare di risollevare le sorti del club. Lo stesso hanno fatto i tifosi con le associazioni, e ognuno ha dato il proprio contributo. Se oggi, dal punto di vista sportivo, possiamo essere soddisfatti è grazie a queste persone.

 

Il Bologna sta lavorando alla costruzione, in vista del prossimo anno, di una squadra ancora più giovane. A che punto sono le trattative per Riverola, Planas e Radakovic?

Il mercato aprirà la prossima estate, fino ad allora saremo concentrati sul lavoro da svolgere. All’interno del club c’è l’impegno di confrontarsi con il mister, appena ci saranno le condizioni, per adottare la linea futura. Prima è tutto prematuro, quindi non è il caso di addentrarsi in discorsi che sono ancora da approfondire.

 

L’ufficialità non può essere data nemmeno per Riverola?

Mi dispiacerebbe distogliere l’attenzione da questo gruppo di lavoro che sta facendo bene, che va tutelato e che ancora non ha raggiunto il proprio obiettivo. E’ sbagliato distogliere l’attenzione dal lavoro del mister e dei ragazzi. Abbiamo peraltro alcuni giovani che ancora hanno bisogno di trovare spazio per dimostrare le loro qualità ed è giusto concentrarsi su questo.

 

Anche il futuro di Ramirez verrà deciso più avanti?

Lo abbiamo dimostrato con i fatti: ci sono stati dei sondaggi, come ci sono stati per altri giocatori, la società li ha ascoltati ma non più di tanto. Ramirez sta facendo molto bene, purtroppo domenica probabilmente non sarà della partita per la distorsione alla caviglia. Per lui, come per gli altri, il discorso è rimandato a fine stagione.

 

Il tema attuale è quindi rappresentato dalle comproprietà?

Come sempre si fanno sondaggi e verifiche, ma quest’anno, più di altri, ci sono tante variabili, legate anche a situazioni non calcistiche. Il nostro lavoro, ora, è mirato a mantenere gli equilibri della squadra, poi con Pioli vedremo dove e come intervenire.

 

Solo per fare qualche esempio, per risolvere le comproprietà di Diamanti e Acquafresca serviranno almeno 5 milioni. Si tratta di cifre che il Bologna ha nelle sue corde o sarà necessaria qualche cessione?

Sono strategie complesse, e non si possono predeterminare a tavolino, dal momento che prevedono altre componenti in campo: la nostra volontà può non coincidere con quella di chi detiene l’altra metà del cartellino o viceversa. Ci vuole pazienza: al momento opportuno le affronteremo. Fino ad oggi abbiamo dimostrato di poter portare avanti un percorso con pazienza ed equilibrio. Sarebbe sbagliato, in questo momento, fare delle promesse o prendere degli impegni che poi andranno verificati successivamente.

 

In attesa, allora, che certe situazioni vengano definite, quali sono le certezze del Bologna?

Un gruppo affidabile, che grazie al tecnico sta mostrando quelle che sono le sue migliori qualità. Abbiamo un’ossatura di giocatori esperti che sta dimostrando grande affidamento, ed è quella su cui vorremmo costruire il Bologna del futuro.

 

Personalmente che bilancio traccia di questo suo primo anno a Bologna?

Come tutti i dipendenti, sono legato ai risultati: è una legge abbastanza chiara del nostro mondo. Cerco di svolgere la mia professione con cultura del lavoro e serietà, molte cose sono state fatte ma tante ne restano ancora da fare. Il percorso è lungo, ma stiamo cercando di risolvere quelle problematiche che c’erano al momento del nostro arrivo. Io cerco di fare il massimo per dare un contributo in questo senso.

 

Dei nuovi acquisti, chi l’ha colpita maggiormente?

Ad essere sinceri, mi ha colpito la crescita a livello generale, ripensando da dove siamo partiti e alle difficoltà che c’erano. La striscia positiva che abbiamo fatto di recente dimostra che il lavoro, alla lunga, paga.

 

Spostando l’attenzione sul settore giovanile, è in cantiere un potenziamento in vista del prossimo anno?

E’ certamente un argomento da affrontare con molta attenzione. Già in passato il Bologna ha avuto la possibilità di crescere giovani interessanti e l’obiettivo è quello di ripetersi. Per farlo, bisogna cercare di migliorarsi anche a livello strutturale. Capita che non ci sia osmosi tra le squadre dei giovani e anche i tecnici fanno fatica a confrontarsi su questo aspetto: è una carenza che, in futuro, è da migliorare.

La mia idea è che i giovani italiani debbano uscire dal loro settore giovanile, ma è un percorso lungo e non ci si può arrivare in pochi anni. Io ho avuto la fortuna di lavorare in club che hanno tirato fuori dai loro settori giovanili tanti giovani: e so che è un percorso lungo in cui non si improvvisa niente.

 

 


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Matteo Fogacci

Autore

Articolo scritto da: | 3304 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:35327912