Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Virtus – Cantù: serve una prova di forza

Per la Virtus è il momento di stringere i denti. All’Unipol Arena, domenica arriva Cantù, leader indiscussa della classifica e squadra che, almeno fin qui, ha reso addirittura al di sopra delle aspettative. Un avversario tosto, forse il peggiore data la situazione attuale dei bianconeri, ad un passo dal perdere il treno per le Final Eight di Coppa Italia. La vittoria, infatti, non basterebbe per raggiungere uno dei due obiettivi prefissati ad inizio stagione: in caso di successo, Bechi e i suoi avrebbero bisogno di un’impresa da parte di Pesaro, impegnata sul campo della favorita Venezia. Prima dei calcoli di rito, però, la Virtus dovrà dare il tutto per tutto contro un avversario che ha a disposizione diverse bocche da fuoco nel proprio arsenale. I numeri di Cantù, del resto, parlano chiaro: secondo attacco del campionato e primo posto nel tiro da due, in quello da tre e negli assist. Insomma, i lombardi, la palla, se la sanno passare a dovere e segnano pure molto, spinti da Ragland e Aradori, due che col canestro hanno una certa familiarità. Almeno i lunghi delle vu nere non dovranno vedersela con Cusin, indisponibile per infortunio. In attesa del suo recupero, Anna Cremascoli si è assicurata le prestazioni di Denis Marconato, giocatore corteggiato la scorsa estate anche da Renato Villalta.
Le speranze per questa Virtus sembrano davvero poche, ma è anche vero che la formazione bolognese ha tirato fuori dal cilindro le prestazioni migliori proprio contro le formazione di prima fascia. Ware, Hardy e Walsh dovranno trovare la giusta alchimia per fare male in avanti, anche se, la partita, la si potrebbe vincere sotto canestro: senza Cusin, spetterà a King e Jordan prendere il dominio dell’area piccola. Da non dimenticare, poi, l’influenza del fattore campo. Tra le mura amiche dell’Unipol Arena, la squadra di Bechi è apparsa sempre più unita e determinata, aizzata da una tifoseria celebre in tutta Italia: Sassari, Milano e Brindisi possono confermare. Questa volta poi, a dare il proprio contributo dagli spalti, ci sarà anche Alfredo Cazzola, l’ex patron, in carica dal 91 al 2000, che portò la Virtus a vincere quattro scudetti, due coppe Italia, un’Eurolega e una Supercoppa.

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_virtus_20140110.mp4
Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 428 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:35 ram:30584704