Urbani: “Vitale : a gennaio le strade tra lui e il Bologna si divideranno”

Intervista di Ugo Mencherini e Vittorio Longo Vaschetto a Luca Urbani, agente Fifa e procuratore tra gli altri di Luigi Vitale, nel corso della trasmissione “Tempi Supplementari” (Telecentro-OdeonTv)

Dottor Urbani, sinora Luigi Vitale non ha trovato spazio: c’è qualche problema dal punto di vista della condizione fisica o si tratta di scelta tecnica?

Il ragazzo non ha avuto mai dei traumi particolarmente fastidiosi e, salvo qualche piccolo acciacco che comunque non ne precludeva l’utilizzo, è sempre stato a disposizione. E’ una scelta tecnica, prima di Bisoli e ora di Pioli: questo è quello che mi sembra di poter evincere.

Si profila quindi una cessione a gennaio?

Questo credo che sia nella natura delle cose che succedono in una squadra di calcio. Il Bologna ha una rosa piuttosto vasta, sicuramente Vitale fa parte di quel gruppo di giocatori che probabilmente in questo momento sono in esubero. Questo ragionamento lo faccio in virtù di alcune situazioni che abbiamo potuto verificare: l’espulsione di Morleo, e poi nella successiva partita di Udine è stato fatto giocare un giocatore non propriamente di ruolo. O, successivamente, la trasferta vittoriosa di Verona, dove giocò Cherubin, un centrale nato e adattato in quel ruolo a sinistra. Tutti hanno diritto di fare le proprie scelte: è normale che se poi Vitale ne paga le consegue .in maniera piuttosto evidente, poi debba trovare un altro percorso. Non vedo vie d’uscita, né per Vitale né per il Bologna stesso, che tiene un giocatore che poi non utilizza: lo dico nell’interesse reciproco. Il Bologna ha tutte le facoltà, visto che tra l’altro ha avuto due tecnici bravi, seppur diversi come Bisoli e Pioli: se non lo hanno ritenuto idoneo per competere con Morleo, visto che in quel ruolo si sono alternati tanti giocatori non di ruolo, penso che le strade si divideranno. Tra l’altro il giocatore è di proprietà esclusiva del Napoli, è un prestito secco, quindi la situazione è piuttosto fluida.

Ci sono già stati incontri con il Bologna o il Napoli?

Nel nostro mondo i contatti, soprattutto telefonici sono frequenti. Io ho un ottimo rapporto sia con Bigon che con Zanzi e non ci saranno problemi nello sviluppare il discorso di gennaio. Ci sentiamo, i contatti sono costanti e non ci sono problemi di sorta.

C’è già qualche squadra interessata a lui?

No, questo ora è prematuro. Abbiamo una mezza idea di dove poter andare a sviluppare un percorso di lavoro, ma siamo in fase embrionale

Una squadra di serie A?.

Si, ci potrebbe una possibilità e ne sarei ben felice: però è veramente ancora in fase di studio ed è presto.

L’ipotesi Cesena?

Preferisco non rispondere: non per scaramanzia o altro, ma perché troppo presto.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Matteo Fogacci

Autore

Articolo scritto da: | 1918 articoli inseriti

Copyright © 2014 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
V.Bonazzi, 51 - 40013 Castel Maggiore (Bo) - tel: 051 63236 - fax 051 714795
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria di Pubblicità Publivideo2 Srl.

q:23 ram:43697544