Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Uomini-ragno sulla torre dell’Orologio e nove secoli di storia sull’Asinelli

Se domani opterete per una passeggiata nel centro di Bologna ricordatevi di volgere gli occhi al cielo e di guardare le magiche torri che si stagliano sui tetti rossi della polis. Ancora loro le protagoniste della scena petroniana: questo fine settimana è dedicato alle regine della città, alle alte sorelle, le torri. Diverse sono le manifestazioni che da domani coloreranno le vie di Bologna. Per tutta la mattinata alcuni speleologi scenderanno, calandosi con delle corde, dalla Discesa torretorre dell’Orologio di Palazzo D’Accursio: il loro compito sarà quello di verificare lo stato di conservazione del monumento, ripulirlo dalle erbacce che crescono sulla sommità e realizzare una documentazione fotografica e videografica per il Comune. In serata sarà invece la torre degli Asinelli al centro dell’attenzione: sui muri della facciata che guarda via Rizzoli verrà proiettata la storia della sua vita, o meglio, ciò che la torre dall’alto della sua possanza ha visto dai tempi della sua fondazione ad oggi: nove secoli di storia transitata per Bologna e raccontata con semplici suggestioni, attraverso episodi storici, aneddoti curiosi ed elaborazioni sperimentali. Dalle 20, in piazza Maggiore, giullari e saltimbanchi ci riporteranno agli albori del medioevo poi, danzando, si arriverà tutti insieme in piazza di porta Ravegnana per la prima proiezione (ore 21:30) sui 97 metri della Asinelli (repliche alle 22:30 e alle 23:30). Ma torniamo alla torre dell’Orologio. Perché proprio gli speleologi? Da tanti anni ormai il Corpo Volontario Soccorso Civile, gruppo che si dedica alla speleologia e alla protezione civile al tempo stesso, ha una convenzione con il Comune di Bologna grazie alla quale si occupa del controllo dello stato di conservazione di alcuni monumenti storici della città, quali le torri. Ma arrampicarsi su di esse non è certo invenzione del XXI secolo. Già dal 1878 questa pratica si andava affermando a Bologna. Fu infatti nella primavera di quell’anno che il giovane Luciano Monari, lanternaio, scese a mani nude dalla torre Asinelli aggrappandosi al parafulmine: “saliva su la torre e in maniche di camicia usciva dagli altissimi merli come uno scoiattolo e si attaccava a quel filo di ferro, che sta in uno degli angoli della torre, e serve da conduttore al parafulmine, cominciando a forza di braccia la sua discesa…e in poco più di 20 minuti, cantando e facendo esercizi ginnastici, giungeva felicemente a terra non avendo riportato che qualche graffiatura alle mani…” (Gazzetta dell’Emilia, 8 aprile 1878). Le guardie volevano in realtà arrestare il Monari e portarlo in Questura, ma ai cittadini piacque così tanto lo spettacolo che lo vollero salvare… “il popolo preme e fischia, alcuni cittadini s’interpongono e si assumono di condurre essi, sotto la loro responsabilità, il Monari alla presenza del Questore. E così fecero e montati in un fiacre col Monari che era in maniche di camicia, s’avviarono alla Questura seguiti da una gran folla. Il Questore in presenza del caso singolarissimo, si limitò a prendere degli appunti necessari per il suo rapporto all’autorità giudiziaria e municipale, e lasciò in libertà il Monari, che nel cortile del palazzo municipale ebbe nuovi applausi, e che potrà dire esser stata quella di ieri la sua “gran giornata”…” (Gazzetta dell’Emilia, 8 aprile 1878). Lo stesso anno un giovane muratore volle tentare l’impresa e a mani nude salì e discese per i 97 metri della torre Asinelli con la sola forza delle braccia. Ora i tempi sono cambiati e questi uomini-ragno hanno ceduto il passo agli speleologi dotati delle più moderne attrezzature, ma il fascino della discesa sulla ‘fosca turrita’ resta.
(Foto di Martina Mari)


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 961 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:35284064