Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Un resoconto per le squadre romagnole

In quest’anno quasi concluso, l’unico momento positivo è dato dal Cesena mentre gli scenari delle altre squadre sono stati deludenti.

La scalata verso la seria A del Cesena, rappresenta l’unico momento felice del 2010 calcistico romagnolo, perché a pochi chilometri dal Savio, gli scenari sportivi sono stati desolanti. La situazione peggiore è accaduta a Rimini, con il glorioso club del presidente Benedettini e della Cocif costretto a chiudere i battenti a causa di problemi economici. Dopo una stagione in Prima Divisione ricca di alti e bassi, conclusasi però con la semifinale playoff persa contro il Verona, la Cocif ha lamentato di essere costretta ad uscire dal Rimini calcio, sperando di trovare nuovi compratori. Nessuno si è fatto avanti, o meglio chi ha mostrato interesse non ha poi portato a termine le trattative, e così il 30 giugno è sparito il calcio da Rimini. Dopo pochi giorni si è creata una situazione paradossale: sono nati infatti due club calcistici il Rimini 1912 e il Real Rimini, che sin dai primi giorni di vita si sono messi a litigare su chi dovesse essere l’erede del vecchio Rimini, e avere così in gestione lo stadio e il settore giovanile. Grande imbarazzo, ovviamente, c’è stato nei tifosi costretti da un giorno all’altro a schierarsi per una delle due formazioni. Entrambe le squadre militano ora nel girone F di serie D, con il Rimini 1912 che è in lotta per il primo posto e i cugini per i playoff. A fine campionato, se il buonsenso prevarrà, si dovrebbe creare una sola società. Anche il Ravenna non ha vissuto un 2010 tranquillo, per fortuna però soltanto dal lato sportivo. Dopo aver evitato i playout all’ultima giornata con il pareggio rimediato ad Andria, ma soprattutto grazie alla vittoria della Spal sul Foggia che ha costretto i pugliesi agli spareggi salvando così i romagnoli, il Ravenna ha continuato a puntare su Esposito, mister mai amato dalla piazza, affidandogli una squadra molto giovane, scelta dovuta anche alle ristrettezze del budget. I risultati altalenanti hanno poi portato la squadra all’ultimo posto e all’esonero dell’allenatore, con la panchina affidata a Leonardo Rossi, soluzione che ha dato i frutti sperati visto che nelle ultime settimane la squadra si è rilanciata arrivando ad un passo dalla zona playoff. Nessuno però in Romagna fa voli pindarici, perché l’obiettivo per il 2011 rimane quello di una salvezza tranquilla.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 3332 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:31 ram:37742640