Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Uccise moglie ‘troppo occidentale’, 30 anni cofermati nell’appello bis

A Bologna il processo di appello bis ha confermato la condanna a 30 anni di carcere con l’aggravante della crudeltà per un marocchino di 42 anni che uccise la moglie che voleva separarsi da lui a martellate nel 2011 nella loro abitazione di Sorbolo nel Reggiano.

E’ stata confermata nel processo bis di secondo grado dalla corte d’assise d’appello di Bologna la condanna a 30 anni per Mohamed El Ayani, marocchino di 42 anni, imputato per l’omicidio della moglie, Rachida Radi, uccisa a 34 anni con 17 martellate, il 9 novembre 2011, nella loro casa di Sorbolo Levante di Brescello nel Reggiano.

A scatenare l’ira dell’uomo il fatto che la moglie volesse vivere ‘all’occidentale’ e che aveva presentato la richiesta di separazione Il Gup di Reggio Emilia aveva condannato El Ayani a 30 anni in abbreviato, riconoscendo anche l’aggravante della crudeltà, contestato dalla difesa. La Corte d’assise d’Appello, nell’ottobre 2013, confermò la condanna. A marzo 2015 la Cassazione ha però annullato con rinvio ad un’altra Corte, con l’indicazione di valutare la sussistenza proprio della crudeltà. I nuovi giudici l’hanno riconosciuta, confermando la pena del Gup.

Soddisfazione delle parti civili, tra cui l’Acmid Donna Onlus, l’associazione a tutela delle donne mussulmane vitime di violenza, rappresentata dall’avvocato Loredana Gemelli di Torino.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 985 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:30275584