Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Turismo: Comune di Bologna, tassa di soggiorno alla fonte su Airbnb

Che è il turismo a Bologna negli ultimi anni sia in forte aumento è sotto gli occhi di tutti, per capirlo basta una passeggiata in centro e non vi è dubbio che l’espansione dei voli low cost abbia portato sempre più viaggiatori stranieri a inserire il capoluogo emiliano tra le città da visitare. Il rapporto sul turismo in regione dice che nel 2016 Bologna è stata la seconda per crescita tra le città d’arte italiane con un boom di stranieri pari al 19% in più. Analizzando il fenomeno il Comune di Bologna ha però rilevato che negli ultimi due anni a fronte di un aumento del 160% degli host che pubblicano i propri annunci su Airbnb si è registrato quasi un dimezzamento nel pagamento della tassa di soggiorno. Dati che stanno spingendo Palazzo d’Accursio verso una piccola rivoluzione per Airbnb e altre piattaforme di home sharing: il Comune di Bologna è infatti intenzionato a prendere di petto il nodo della tassa di soggiorno e con una modifica al regolamento sull’imposta, intende obbligare i portali di intermediazione nell’affitto di camere e appartamenti privati a prevedere il pagamento della tassa direttamente sui siti web
La novità, che recepisce la nuova normativa nazionale sul settore, e’ stata illustrata oggi in commissione dall’assessore alla Promozione turistica, Matteo Lepore, che porterà la delibera in Consiglio lunedì: l’obiettivo e’ che il nuovo sistema possa essere utilizzato già da agosto.

Nel video intervista a:
MATTEO LEPORE, assessore alla Promozione turistica del Comune di Bologna

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_TG_TURISMO_20170728.mp4

C’e’ poi la seconda modifica al regolamento, che vale per tutte le tipologie ricettive, con la quale il Comune recepisce la possibilita’ di individuare come responsabile del pagamento di imposta la struttura e non più il soggiornante. Questo consentira’ di contrastare meglio le strutture “che non incassano o che incassano e non riversano la tassa.
Tra le due voci, sul 2018 il Comune prevede un aumento dell’imposta di soggiorno da 5,4 a 5,7 milioni di euro con un aumento di 300.000 euro: una stima definita molto prudenziale visto che si immagina che l’incremento possa essere “almeno del doppio”.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 542 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:29 ram:37739408