Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Telefonate all’autrice del libro su Aldrovandi: non erano minacce, ma uno scherzo

boariNon erano minacce, ma parole e parolacce a ruota libera di due addetti di un call center della Calabria, registrate involontariamente da una segreteria telefonica. E’ stato risolto in un paio di settimane – come riportato dal quotidiano ‘La Nuova Ferrara’ – il giallo delle presunte minacce alla scrittrice Francesca Boari, autrice del libro ‘Aldro’, sulla vicenda di Federico Aldrovandi, il diciottenne morto durante un controllo di polizia a Ferrara, per la cui morte sono stati condannati 4 poliziotti, e al centro di un caso diventato nazionale. Sulla segreteria del suo I-Phone, erano state registrate frasi che avevano fatto temere il peggio, anche minacce di morte: “Ricordati che devi morire”, scandiva una voce maschile e poi parole volgari. La denuncia era stata tutt’altro che sottovalutata da procura e polizia di Ferrara, anche perché prima di quel messaggio la donna aveva ricevuto diverse telefonate mute. L’inchiesta del pm Filippo di Benedetto ha chiarito l’equivoco, poiché non si trattava assolutamente di possibili intimidazioni da parte di chi non aveva potuto gradire altra attenzione sulla vicenda, come si era temuto. La soluzione del giallo è stata trovava in Calabria, nel call center di un’azienda di telefonia, di cui la Boari è cliente. Il messaggio incriminato è stato il frutto di un disguido tecnico: gli operatori impegnati nelle chiamate promozionali si erano concessi una breve pausa, inserendo il sistema di chiamata automatico, ma avevano poi dimenticato di azzerare il loro audio. E’ accaduto perciò che i loro scherzi e le loro battute siano finiti dritti nella segreteria telefonica della scrittrice (che in quel momento era impegnata in una conversazione). I due operatori (un uomo e una donna), in realtà stavano parlando di un vecchio film con Massimo Troisi e Roberto Benigni, ‘Non ci resta che piangere’. I due protagonisti, catapultati nel passato, fanno sfoggio di motti celebri, tra cui appunto ‘Ricordati che devi morire’. Il ragazzo del call center cita la battuta, la sua amica capisce subito il riferimento al film e per questo si guadagna una ‘cameratesca’ parolaccia. Tutto qui. L’equivoco ora è stato completamente chiarito, ed è la stessa Francesca Boari, informata dagli inquirenti, a commentarla: “Ora sto meglio, ma ho passato davvero giornate di grande tensione. Devo anche dire che ero rimasta stupita e turbata all’idea che il mio libro, che non vuole certo offendere nessuno ma raccontare un viaggio nel dolore, potesse suscitare reazioni tanto violente. E per fortuna non era così. Voglio credere dunque che tutto sia finito nel modo migliore”.
(ANSA).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7150 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:37814552