Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Stupri Rimini, la madre di due del branco: “Non li perdonerò”

“Non li perdonerò”. E’ incredula e categorica la madre dei due minorenni marocchini arrestati per gli stupri di Rimini. “Se avessi davanti quella donna polacca che è stata violentata, le direi con tutto il cuore che mi dispiace”. E ancora: “Sono molto arrabbiata: con loro due, ma soprattutto col loro amico maggiorenne, sono sicura che è stato lui a trascinarli”. Nella notte tra il 25 e il 26 agosto i suoi due figli, 15 e 17 anni, insieme a un 16enne nigeriano e al 20enne congolese Guerlin Butungu, hanno aggredito una coppia di turisti polacchi, picchiato lui e violentando lei. Poi hanno abusato di una transessuale peruviana lungo la statale. Si sentivano braccati dalla polizia e sono crollati, hanno raccontato ai genitori delle atroci violenze e il padre dei ragazzini li ha costretti ad andare a costituirsi dai Carabinieri. Gli inquirenti hanno spiegato che si sarebbero consegnati perché non riuscivano a sopportare il peso del doppio stupro che avevano commesso. Sono stati loro a dare indicazioni sugli altri due membri del branco. Il terzo uomo, il nigeriano, è stato bloccato poche ore dopo e ora i tre minorenni si trovano nel carcere minorile del Pratello di Bologna. Hanno negato di aver partecipato alle violenze sessuali, ma hanno ammesso le percosse.
Alcune amiche dei quattro ragazzi del branco temevano uno dei due fratelli marocchini. “Parlava solo di uccidere e violentare. Non ci ha mai toccate ma noi comunque facevamo attenzione”. Hanno spiegato in un’intervista le ragazze, anche loro di origini marocchine e residenti a Montecchio di Vallefoglia, nel pesarese. “Da quel venerdì, sono spariti da WhatsApp – continuano le amiche – Abbiamo pensato che era strano. Poi sono proprio scomparsi, nessuno della compagnia li ha più visti. Ci siamo dette: “E se fossero stati loro?””.
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_tg_stupri_rimini_20170904.mp4
Per il congolese di 20 anni è competente la procura ordinaria di Rimini. Guerlin Butungu è stato catturato dagli agenti dello Sco e della Squadra mobile di Rimini e Pesaro. Il ragazzo era armato: aveva un coltello e alle 2 di notte era sfuggito alla cattura nel centro di Pesaro mentre si trovava in bicicletta. Ma aveva il cellulare e, seguendone le tracce, la polizia ha individuato il luogo in cui si nascondeva. A quel punto il tentativo di fuga all’estero, probabilmente in Francia, salendo su un treno a Pesaro diretto a Milano, ma la sua corsa è finita alla stazione di Rimini.
“Il capo branco è un richiedente asilo che manteniamo con 37 euro al giorno. Ora questi vermi marciscano in galera”. Scrive su Twitter il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.
“Adesso castrateli! Non ci sarà il rischio di recidiva”. Cosi’ l’ex presidente della Camera dei Deputati Irene Pivetti. Sono solo alcune delle esternazioni che stanno riempiendo i social network.
Plauso da tutte le parti politiche e del ministro dell’Interno Marco Minniti alle forze dell’ordine per come sono state portate a termine le indagini. Il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ha ribadito che la Regione si costituirà parte civile nel processo contro gli stupratori.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Martina Mari

Autore

Articolo scritto da: | 989 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:28 ram:35197024