Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Stop al glifosato ma non sul grano importato

Scattano a partire da oggi in Italia alcune restrizioni sull’uso del glifosato, l’erbicida più usato al mondo da tempo al centro di una querelle nel mondo scientifico, diviso su una possibile azione cancerogena della sostanza. A vietare l’utilizzo del glifosato nelle coltivazioni in pre raccolta “allo scopo di ottimizzare la trebbiatura” è un decreto del ministero della salute che ha disposto la revoca delle autorizzazioni all’immissione in commercio e modifica delle condizioni d’impiego di alcuni prodotti fitosanitari che lo contengono. Il prodotto non potrà più essere usato nemmeno nelle aree urbane come i giardinetti o i bordi di strade e ferrovie e, in particolare, il decreto ne vieta l’uso in zone “frequentate dalla popolazione o da gruppi vulnerabili quali parchi, giardini, campi sportivi e zone ricreative, aree gioco per bambini, cortili ed aree verdi interne a complessi scolastici e strutture sanitarie”. Il dibattito sulla presunta pericolosità del glifosato si è acceso nel marzo dello scorso anno quando l’agenzia internazionale per la ricerca sul cancro aveva giudicato la sostanza come probabilmente cancerogena per l’uomo. A novembre l’Autorità europea per la sicurezza alimentare aveva invece emesso valutazioni di segno opposto, ritenendo improbabile la pericolosità della sostanza per la salute umana. Una posizione sostenuta recentemente anche dalla Fao e dall’Organizzazione Mondiale della sanità. Nel frattempo la questione glifosato ha coinvolto da vicino anche l’Europa visto che la controversia scientifica sulla sua tossicità è coincisa con la scadenza dell’autorizzazione alla vendita dell’erbicida nel territorio Ue, avvenuta lo scorso 30 giugno. Alla fine Bruxelles ha deciso per una proroga al 31 dicembre 2017, data entro la quale è atteso un nuovo parere scientifico, affidato all’Agenzia chimica europea sui rischi per la salute e che si spera questa volta definitivo. Parallelamente la Commissione europea ha però deciso anche di proporre la limitazione dell’uso dell’erbicida in parchi pubblici e parchi giochi, e di «rafforzare l’esame minuzioso del suo uso pre-raccolto», ricevendo poi il via libera da parte del Comitato dei 28 per la salute delle piante. Tutti elementi che sono stati ripresi dall’Italia nel decreto entrato in vigore.
Soddisfatta solo a metà la Coldiretti che sottolinea come il grano utilizzato per la pasta proveniente da Usa e Canada venga massicciamente trattato con il glifosato per seccare e garantire artificialmente un livello proteico elevato.
“Con questa scelta – ha dichiarato il presidente Roberto Moncalvo – l’Italia si conferma all’avanguardia in Europa e nel mondo nelle politiche rivolte alla sicurezza alimentare ed ambientale ma non saremo all’altezza nella difesa dei cittadini se non verranno bloccate le importazioni dai Paesi che continuano ad utilizzare il glifosato in pre-raccolta”. Il risultato, denuncia ancora Coldiretti, è che “quasi un pacco di pasta su cinque italiano è fatto con grano trattato con glifosato nonostante il divieto imposto in Italia”.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Barbara Paknazar

Autore

Articolo scritto da: | 397 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:30389600