Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Sperpera 9.400.000 dei clienti, avviso di fine indagine per promotore

Un promotore finanziario attivo a Forlì avrebbe sperperato, soprattutto al gioco, oltre 9 milioni di euro affidatigli dagli investitori. L’uomo è stato raggiunto da un avviso di fine indagine.

Si era presentato a marzo in lacrime alla Guardia di Finanza di Forlì confessando di aver bruciato soprattutto col gioco, ma anche in viaggi, auto di lusso e altro 9.400.000 euro che i clienti gli avevano affidato. E’ la storia di un promotore finanziario di 61 anni originario dell’Aretino ma residente a Forlì. L’uomo ora è stato raggiunto da un avviso di fine indagine.

Il promotore presentandosi dai militari dopo l’ennesima notte al casinò aveva spiegato ai finanzieri di non voler più tornare a casa, per paura e vergogna, chiedendo di poter restare in caserma prima di commettere un gesto estremo. Quindi aveva cominciato a raccontare a cosa aveva fatto. La moglie, ignara della patologia dell’uomo, è poi stata informata direttamente da lui con una telefonata fatta alla presenza dei finanzieri.

Per carpire la fiducia degli investitori e non destare sospetti il sessantunenne si recava periodicamente a Milano appositamente per spedire le rendicontazioni periodiche e rassicurare così anche i clienti più diffidenti. Solo i primi investitori sono riusciti a riottenere capitale e interessi maturati, che il promotore riconosceva anche al 20% delle somme investite per alimentare la sua ‘fama’ e il passaparola. Sono 70 le persone truffate. Tra i casi più eclatanti, quello di una pensionata di 71 anni, il cui cui marito era stato docente del promotore ai tempi delle scuole superiori, e che negli anni gli aveva affidato circa 730mila euro. Il cognato dell’uomo ha visto svanire nel nulla 600mila euro che gli aveva affidato per investirli a nome delle figlie.

A chi chiedeva la restituzione delle somme quando ormai era troppo tardi, l’uomo chiedeva tempo adducendo difficoltà a svincolare fantomatici titoli obbligazionari o pacchetti di investimento vincolati. Per raggirare l’antiriciclaggio, aveva escogitato un sistema che gli consentiva di utilizzare i titoli degli investitori direttamente nella casa da gioco. Dal 2011 richiedeva ai risparmiatori l’emissione di assegni circolari intestati a due sigle societarie che sono risultate riconducibili al Casinò da lui assiduamente frequentato. Gli ignari investitori accettavano di intestare i propri assegni ad acronimi che, ironia della sorte, se digitati sui motori di ricerca riconducevano a società finanziarie, tanto da rassicurare ulteriormente i risparmiatori. In altri casi chiedeva di intestare gli assegni a persone sono risultate essere dipendenti del Casinò.

Il valore dei titoli intestati alla casa da gioco ammonta a circa 2 milioni di euro. Gli accertamenti compiuti al Casinò hanno individuato violazioni alla normativa antiriciclaggio e un’omessa segnalazione di operazioni sospette per 3.618.400 euro, con una sanzione prevista fino al 40% della cifra.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7007 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:30394480