Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Sisma: c’è tempo fino al 7 luglio per chiedere le verifiche di agibilità

Dopo la firma del protocollo contro le infiltrazioni mafiose nelle zone del sisma che si è avuta ieri in regione da parte di un ampio numero di soggetti interessati alla ricostruzione oggi è stato reso noto che c’è tempo fino al 7 luglio per richiedere la verifica dell’agibilità nelle case colpite dal sisma. Intanto prosegue, anche da parte delle amministrazioni, l’opera di ritorno alla normalità.

Domenica a Crevalcore, il Comune del bolognese piu’ colpito dalle scosse di terremoto di maggio, potrebbe essere smantellata la zona rossa. Ad annunciarlo questa mattina è stato lo stesso sindaco Claudio Broglia ai microfoni di Radio Tau. Il primo cittadino ha specificato che comunque ci saranno strade che per il momento rimarranno chiuse ma ha spiegato anche che con l’apertura non ci saranno piu’ zone interdette ai privati che potranno cominciare a fare le prime opere di messa in sicurezza e recupero degli edifici. Oggi la regione e la protezione civile hanno reso noto che il 7 luglio è la data limite per chiedere la verifica di agibilità della propria abitazione nelle zone colpite. Il termine è stato fissato per poter pianificare al meglio le fasi successive. A quasi un mese dalla seconda scossa, quella che ha provocato 17 morti, sono circa 18.600 le strutture controllate in Emilia-Romagna che hanno riportato danni. Di queste, 6.301 sono state classificate agibili, 3.183 temporaneamente inagibili ma agibili con provvedimenti di pronto intervento, 878 parzialmente inagibili, 159 temporaneamente inagibili da rivedere con approfondimenti, 6.866 inagibili e 1.217 inagibili per rischio esterno, ossia a causa di elementi esterni pericolanti il cui crollo potrebbe interessare l’edificio. Solo ieri il sindaco di Finale Emilia con un ordinanza aveva prescritto a chi ha la casa agibile di abbandonare le tendopoli e di farvi ritorno. Oggi anche l’assessore all’ambiente del comune di Modena Simona Arletti ha invitato i cittadini che si erano accampati nei parchi pubblici per paura del terremoto, a smontare le tende. Questo- è stato spiegato- consentira’ anche alla Polizia municipale di “seguire con attenzione alcune presenze anomale che nulla hanno a che fare con la paura del terremoto”, in particolare nel parco XXII Aprile. Intanto, secondo una prima ricognizione dell’Amministrazione penitenziaria, potrebbero essere circa quaranta i detenuti ospitati in Emilia-Romagna con i requisiti per svolgere un’attività di pubblica utilità nelle aree terremotate, come aveva proposto il guardasigilli Paola Severino qualche settimana fa. Si tratterebbe in questo caso di persone che già hanno intrapreso un percorso di reinserimento sociale. “E’ un’iniziativa importante – ha sottolineato l’assessore regionale alle politiche sociali Teresa Marzocchi – che offrirà ai detenuti l’opportunità di uscire dal carcere e di sentirsi utili, mettendo una parte del proprio tempo a disposizione della collettività. Come Regione la sosteniamo perché siamo convinti che vadano valorizzate tutte le possibili misure alternative alla detenzione”.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:30 ram:35262304