Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Sequestrati altri 3 milioni di euro all’ex titolare del Green Bar di Riccione

La Guardia di Finanza di Rimini ha sequestrato oggi altri 3 milioni di euro al quarantacinquenne di origini napoletane ex gestore del famoso Green Bar di Riccione.

Arriva a circa 8 milioni di euro il sequestro dei beni da parte della Guardia di Finanza di Rimini nei confronti dell’ex gestore del Green Bar di Viale Ceccarini a Riccione. All’uomo, un 45enne originario di Napoli, le Fiamme Gialle questa volta hanno sequestrato le quote ed i cespiti di una società immobiliare e di una società sammarinese, disponibilità finanziarie sul Titano e beni immobili a Riccione per un ammontare di 3 milioni. Il primo sequestro di luglio, che comprendeva appunto anche il Green bar si aggirava sui 5 milioni ed era partito dopo che era emersa una differenza di circa circa un milione di euro, tra reddito dichiarato e patrimonio posseduto.

L’operazione, coordinata dalla procura di Rimini, rientra in un progetto che prevede l’applicazione della tecnica del ‘doppio binario’, ossia dell’apertura di un procedimento penale e di un procedimento amministrativo antimafia sulla base di indagini economico-finanziarie mirate. Questa impostazione investigativa ha consentito di recuperare ingenti capitali già individuati in banche sammarinesi, frutto di autoriciclaggio -reato non ancora previsto dalla legislazione italiana – e di individuare altre società e beni mobili e immobili da sottoporre a sequestro.

Col ‘doppio binario’, viene spiegato dalla Finanza, è stato possibile sequestrare beni che l’uomo aveva a San Marino e che per far rientrare in Italia si era avvalso, nel 2009, del cosiddetto ‘scudo fiscale’. A causa dello ‘scudo’, usato per regolarizzare le entrate sottratte al pagamento delle imposte, proseguono le Fiamme Gialle, il sequestro non sarebbe stato possibile in via penale, cosa invece plausibile, adottando il ‘doppio binario’, poichè l’azione di prevenzione antimafia è ispirata a un più rigoroso rispetto della normativa fiscale e all’adozione di meccanismi di controllo, attraverso i quali devono essere puntualmente giustificati tutti gli investimenti operati nel tempo.

Anche i beni sequestrati ora Fiamme Gialle, saranno gestiti dallo stesso custode ed amministratore giudiziario nominato dal Tribunale di Rimini che gestiva già quelli precedenti.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 987 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:35 ram:30510328