Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Scuola, i sindacati denunciano: “Un optional i diritti dei ragazzi disabili nella scuola bolognese?”

Dalla fotografia degli organici della scuola bolognese al 30 settembre, che con molta fatica è stata finalmente messa a disposizione delle organizzazioni sindacali da parte dell’USP, emergono numerose conferme ed alcune gravi novità, che testimoniano la speciale pressione dell’Amministrazione sulle scuole per far passare la logica del “si deve fare con quello che c’è”, a prescindere da ciò che la legge prevede. Non si esita, in particolare, a sacrificare i diritti dei ragazzi disabili.
Nessun dato è fornito riguardo al numero dei ragazzi per classe e specialmente a quelle maxi classi che vedono inseriti più alunni in situazione di handicap: per la ragione molto semplice che si tratta di classi fuori legge, perché non garantiscono condizioni adeguate all’accoglienza dei ragazzi disabili e dunque di tutti i ragazzi nei loro specifici bisogni di cura e di apprendimento. Un’accurata indagine è stata compiuta lo scorso anno dal CAD (Comitato Associazioni dei disabili), da questa risultò che vi erano, anche nella scuola primaria, classi numerose con più bambini disabili; la verifica fatta successivamente dal MIUR in relazione alla presenza di più ragazzi disabili confermò questo dato, ma ad oggi non si sa se nel corrente anno scolastico queste situazioni sono state sanate, l’USP ha, infatti, finora negato un incontro alle associazioni rappresentate nel CAD.
Sul fronte del sostegno la situazione appare più grave dello scorso anno, infatti, con 41 ragazzi disabili in più ci sono 21 insegnanti di sostegno in meno (per il parametro nazionale 1 : 2 dovevano esserci 20 insegnanti in più!): dunque è vero che il sostegno è tagliato, al di là delle assicurazioni stentoree del ministro. Per la precisione, è vero che è tagliato da noi (qui il rapporto è arrivato a 1 : 2.09, il più alto della regione), mentre in altre regioni (forse più amiche?) si assiste in questi giorni all’erogazione di pacchetti consistenti di posti, anche se si parte dal rapporto 1.67 disabili per docente di sostegno (ad es. Salerno).
Per quanto riguarda i gravi, una recente sentenza della Corte Costituzionale ha ristabilito il diritto a disporre delle ore di sostegno adeguate alle necessità, anche nel rapporto 1 a 1, ma l’USP di Bologna non ritiene di aver bisogno di chiedere l’autorizzazione in deroga per questi posti in più (45 richiesti a Modena e decine comunque richieste da altre provincie).
Qui si ritiene che i diritti possano essere diseguali e che si possa scaricare il taglio in atto del sostegno sugli Enti Locali, ovvero sugli educatori che questi pagano, senza considerare la riduzione già in atto di questa dotazione e che diventerà drammatica con i tagli sui bilanci 2011 e 2012.
Qui si conta sulle difficoltà estreme delle famiglie a denunciare la sopraffazione in corso e sulla pressione continuamente esercitata sulle scuole perché non chiedano ciò che la legge prevede per coartare diritti e produrre disuguaglianze crescenti.
Chiediamo all’USP e al GLIP dell’Ufficio stesso di render conto pubblicamente del loro operato, chiediamo alla Provincia e ai Comuni, con i quali tali operazioni dovrebbero essere concertate, di pretendere una decisa correzione del tiro, chiediamo ai dirigenti scolastici ed alle scuole in generale di non rendersi complici.
Ribadiscono, infine, questa Associazione e queste organizzazioni sindacali confederali la piena disponibilità a segnalare alla Procura della Repubblica, con la massima attenzione ai delicati problemi di privacy, ogni violazione in atto dei diritti riconosciuti ai nostri ragazzi.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Gtv srl

Autore

Articolo scritto da: | 1565 articoli inseriti

Un Commento in “Scuola, i sindacati denunciano: “Un optional i diritti dei ragazzi disabili nella scuola bolognese?””

Trackbacks

  1. Tweets that mention Scuola, i sindacati denunciano: “Un optional i diritti dei ragazzi disabili nella scuola bolognese?” -- Topsy.com

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:31 ram:35286640