Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Scontri Cua. On line petizione studenti contro collettivo universitario

Quanto accaduto nella giornata di ieri in zona universitaria a Bologna è diventato un caso nazionale. Giovani vicini al collettivo studentensco Cua hanno sfondato la porta del civico 36 di Via Zamboni, sede di una delle biblioteche dell’Ateneo bolognese, quella di Lettere, chiusa dopo che il giorno precedente erano stati sfondati i tornelli installati dal rettorato per selezionare l’ingresso. Con l’obiettivo, naturalmente di consentirlo agli studenti dotati di libretto universitario. La protesta non si è arrestata ed è diventata caos botte e spintoni in piazza verdi. Vittime anche i tanti studenti che in quelle vie ci si trovavano per dare esami, frequentare lezioni, andare a studiare. Passanti, negozianti, la città inerme di frotne agli scontri. Oggi, a freddo, la reazioni di questi ultimi si fa sentire con più determinazione. On line è partita una petizione di codanna e le adesioni fioccano. Si tratta per lo più di studenti arrabbiati per il comportanento del collettivo e i didsagi subiti. “Alla luce di quanto accaduto di recente in Via Zamboni 36, per questo ed altri atti vandalici perpetrati dal Cua a danno dell’Universita’, noi studenti- è scritto nel testo della petizione- scegliamo di dissociarci dalle azioni del collettivo in segno di critica e di protesta. Supportiamo le istituzioni dell’Ateneo e attendiamo che vengano presi dei provvedimenti nei confronti dei responsabili dei danni ai quali l’Universita’ ha assistito”. Seguono i commenti spontanei postati da chi ha aderito alla sottoscrizione: “Sto firmando perche’ in quanto studentessa e in quanto donna di sinistra- ha scritto Francesca- mi sento offesa dagli atti turpi commessi dal collettivo ai danni di un luogo comune in cui la cultura e il discernimento logico tra vandalismo e giustizia sociale dovrebbero farla da padroni”. “Si tratta- e’ invece il messaggio di Federica- di atti inaccettabili all’interno di un Ateneo che dovrebbe dare solo esempi di giusti valori e cultura” “Ideologicamente- premette Rosalia- sono contro i tornelli. Ma la distruzione e la violenza no. E’ da persone stupide e con scarso interesse verso l’universita’”. Ragioni simili porta Alessia: “Sto firmando perche’ non ammetto che sotto la maschera della protesta si commettano atti di vandalismo e di violenza ai danni delle strutture dell’Ateneo, e quindi di noi studenti, e soprattutto a rischio e pericolo della salute e della vita di chi si trova volontariamente o per caso coinvolto”. Giovanni, invece, si dice “stanco di dover assistere a queste proteste e stanco di vedere quella zona della citta’ cosi’ degradata ed in mano a quella gente”.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Antonella Zangaro

Autore

Articolo scritto da: | 910 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:35079728