Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Salma cremata prima del funerale, il parroco non fa entrare l’urna in chiesa

La vedova in chiesa con il sacerdote per la funzione religiosa, fuori – su un tavolino – l’urna con le ceneri del defunto e una sua foto, con accanto le figlie.
Messa off limits per il ‘caro estinto’, perché la cremazione era avvenuta prima del funerale, mentre le regole della diocesi prevedono il funerale prima della cremazione, con la presenza del corpo; dopo, in chiesa le ceneri non possono entrare.
E’ accaduto in una parrocchia della pianura bolognese, a San Marino di Bentivoglio, in occasione delle esequie di un esule ungherese di 70 anni, Janos Willmann, farmacista dalla profonda fede cattolica, che arrivò in Italia nel 1956 e che dopo la morte aveva disposto di essere seppellito in patria.
La querelle ha coinvolto e contrapposto la famiglia del defunto e il parroco. “Il parroco non ci aveva avvertito, assicurando che non ci sarebbero stati problemi, altrimenti avremmo celebrato il funerale di nostro padre prima della cremazione”, hanno criticato le figlie Raffaella ed Elena. “Mi risulta che la benedizione si dà a un’anima, non ad un corpo”, ha aggiunto la vedova, Maria Grazia Monfredini, che ha anche preannunciato una lettera al card.Carlo Caffarra. “Sono stati i familiari a non spiegarsi con me, le regole sono queste”, ha replicato don Saul Gardini, supportato dal vescovo ausiliare, mons. Ernesto Vecchi: “L’urna non poteva entrare in chiesa”.
“Nostro padre era gravemente ammalato e poco prima della morte, avvenuta il 28 aprile in ospedale – ha spiegato Raffaella Willmann – avevamo contattato il parroco chiedendo informazioni e dicendogli che sarebbe stato cremato, un desiderio e una necessità, poiché voleva essere seppellito nella sua patria, in Ungheria. Abbiamo scelto la data del 15 maggio per permettere ai parenti di raggiungere Bologna da diversi Paesi europei, ma solo prima di quella data don Saul ci ha detto che non si poteva fare il funerale alle ceneri in chiesa. Se avessimo saputo che ci potevano essere dei problemi, avremmo fatto le esequie prima della cremazione. Così abbiamo celebrato una messa e non il funerale, siamo profondamente amareggiate”.
Mons.Vecchi conosceva Willmann, che in gioventù fu tra i ‘ragazzi del cardinal Lercaro’: “Siamo dispiaciuti per quanto accaduto, ma non c’é stata alcuna incomprensione. Tra un mese celebreremo una messa di suffragio per lui”. Nel novembre 2009 i vescovi italiani, riuniti in assemblea generale ad Assisi, avevano approvato il nuovo rito delle esequie che recepisce, nella normativa ecclesiastica italiana, anche la cremazione, pratica già autorizzata dal diritto canonico del 1983. La Chiesa, pur preferendo la sepoltura tradizionale, non riprova la cremazione, “se non quando è voluta in disprezzo della fede”. Ora le ceneri dell’uomo sono custodite nella sua abitazione, in attesa di essere portate in Ungheria per essere seppellite nella tomba di famiglia.
(ANSA).

(ANSA).

Foto generica di repertorio


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7150 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:30 ram:37809240