Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Rimini Yacht: aperto il processo a Rimini

Si è aperto questa mattina a Rimini davanti al tribunale collegiale il processo per la vicenda Rimini Yacht che vede accusato di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e estorsione l’imprenditore Giulio Lolli. Sotto giudizio altre dieci persone.

Ci sarà anche il noto uomo d’affari Flavio Carboni fra i testimoni del processo che si è aperto davanti al Tribunale di Rimini, a carico di Giulio Lolli, accusato di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e estorsione. Carboni verrà chiamato come teste dal pubblico ministero Davide Ercolani perché figura tra le centinaia di truffati, vittime di Lolli, imprenditore nautico ancora latitante in Libia, difeso dall’avvocato Antonio Petroncini. Lolli è a processo con altre dieci persone coinvolte a vario titolo nella indagine suddivisa in diversi fascicoli dalla procura.

Già fuori dal processo invece il sammarinese Stefano Fabbri che ha patteggiato 2 anni e 8 mesi con pena non sospesa e Karolina Katarzyna Musial che ha avuto 20 mesi con pena sospesa. Il ruolo centrale però come ha puntualizzato il pm Ercolani l’ha avuto Lolli che -ha detto- dopo aver “distrutto la Rimini Yacht è scappato, lasciando nei guai operai e famiglia”. L’imprenditore se dovesse rientrare in Italia rischierebbe l’arresto immediato. A Bologna, dove è in corso il processo per la bancarotta di Rimini Yacht, Lolli da latitante ha già patteggiato 4 anni e 4 mesi per l’accusa di corruzione dei finanzieri incaricati di verifiche sulla società.

Accolta questa mattina l’eccezione di competenza territoriale presentate dal pm Ercolani per due imputati corresponsabili di truffa: i fascicoli verranno inviati a Bologna diversamente da quanto deciso in precedenza dal procuratore generale. Il 27 gennaio verrà stabilito il calendario per ascoltare i testi. Tra i più attesi appunto Carboni, vittima per due volte di Lolli. Una per l’uso di una Aston Martin da 120 mila euro che Lolli aveva acquistato con leasing sammarinese e prestata a Carboni, utilizzatore in buona fede, per avere un’entratura al Monte dei Paschi di Siena e ottenere un finanziamento milionario. E una seconda volta per l’acquisto di uno yacht che Lolli non consegnò mai a Carboni e anzi usò per fuggire in Libia.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 987 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:35 ram:30514936