Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Rimini: polemiche per gli adesivi “No-Gay”

gaygaySono di cattivo gusto, offensivi, “omofobia a basso costo”, così Daniele Priori di GayLib ha definito gli adesivi con la scritta “I am not gay” che vengono venduti in vari negozi di Rimini e degli altri centri della riviera romagnola. Probabilmente l’intento di chi li ha ideati è più ironico, scherzoso, che politico, discriminatorio. Ma quella scritta suona comunque come una mortificazione ed al tempo stesso come una volgare provocazione per chi vive la condizione omosessuale, ed in particolare per i gay che stanno trascorrendo le vacanze proprio nella riviera romagnola dove vengono venduti quegli adesivi. Il presidente di GayLib, l’associazione dei gay liberali di centrodestra, Daniele Priori, ha lanciato a questo punto un invito a tutti i turisti: “Non acquistate quegli adesivi, che rappresentano i rimasugli di una cultura machista e violenta”, una cultura di basso livello, passata e retrograda, ma che ancora oggi può provocare sofferenza in chi deve subirne simili espressioni. “Penso sia solo un brutto incidente di percorso – commenta ancora Priori – in una regione di cui gli omosessuali conoscono bene l’accoglienza e la tradizionale amicizia”.
La polemica e la protesta dei gay contro quest’ultima trovata dei negozi di gadget riminesi è decisamente bi-partisan. Se infatti Priori rappresenta gli omosessuali di centrodestra, Franco Grillini storico presidente dell’Arcigay e attuale presidente di Gaynet (associazione di giornalisti gay), rappresenta invece il lato omosessuale del centrosinistra. Anche Grillini condanna la diffusione degli adesivi “No-Gay”, e chiede che le associazioni dei commercianti sollecitino i loro iscritti a ritirarli dal mercato: “Questi oggetti sono da gettare nella pattumiera. Incentivano l’odio verso la diversità. Fanno tornare indietro di 30 anni il rapporto tra gay e riviera romagnola, che ha conosciuto in passato episodi e scontri anche molto aspri”. Un rapporto sul quale fino ad oggi si erano fatti comunque passi avanti. Per lo stesso Grillini la riviera è stata ed è l’oggetto del desiderio di moltissimi gay, ma non c’è più l’attenzione di prima a questo segmento di turismo: “Non vorremmo – conclude – che queste idiozie di Ferragosto fossero il segnale di una involuzione negativa di questa regione, l’Emilia Romagna, che dovrebbe essere, viceversa, un esempio di civismo e libertà per tutto il paese”.
Per dimostrare che questa involuzione non c’è, almeno da parte delle istituzioni, Daniele Priori di GayLib, lancia un’idea e chiede al presidente dell’Amministrazione Provinciale di Rimini, Stefano Vitali (Pd), una sorta di “gesto riparatore”: proiettare in piazza il film “In & Out” nel quale l’omofobia si trasforma in solidarietà, ed un’intera comunità comprende che essere gay non è affatto un problema”.
C’è un’altra cosa che i cittadini dovrebbero sapere, a proposito del significato del termine gay, che non è, come comunemente si crede quello di persona “frivola”, “allegra”, “leziosa”, interpretazione che spesso evoca un’immagine caricaturale dell’omosessualità (alla quale talvolta contribuiscono però anche certe manifestazioni esibizionistiche degli stessi gay). In realtà “GAY” è un acronimo adottato dai primi manifestanti per i diritti degli omosessuali: un acronimo che significa “Good As You”, “Valgo quanto te”, “I miei diritti e la mia dignità sono uguali ai tuoi diritti ed alla tua dignità”. Insomma “gay” è una parola più seria di quanto si pensa. Non merita di essere squalificata da uno stupido adesivo.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:35437416