Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Rifiuti, i comuni studiano le regole della nuova Tares

Entro il 15 luglio i bolognesi dovranno pagare la prima rata della Tares, la nuova tassa sui rifiuti che sostituisce la Tarsu. In questi giorni il Comune sta mettendo a punto il regolamento. Questa prima rata risponderà ai criteri della vecchia Tarsu e quando il nuovo sistema entrerà a regime la tassa dovrebbe essere suddivisa in quattro rate. Il nuovo sistema entrerà in vigore a dicembre quando dovrà essere versato il conguaglio, calcolato sulla base delle nuove regole. Per le abitazioni, probabilmente,
saranno stabilite sei diverse tariffe in base al numero di abitanti. La tariffa minima sarà applicata a chi vive da solo e quella massima ai nuclei di almeno 6 persone. Ad essere esentate dovrebbero essere solo le abitazioni prive di allacciamenti. Più articolato il sistema allo studio per i negozi: in questo caso le tariffe previste dovrebbero essere trenta e variare in base alle zone della città e della metratura. Al vaglio della giunta ci sono anche diversi sconti. Ad esempio, coloro che porteranno i rifiuti riciclabili nelle isole ecologiche o presso i centri di compostaggio dovrebbero poter usufruire di una riduzione del 10%. Uno sconto del 50% sulla parte variabile della tassa verrà invece applicato a chi fa un uso stagionale dell’abitazione. Tra le novità contenute nel nuovo regolamento, che dovrebbe essere approvato lunedì prossimo, una riguarderà anche la consegna delle bollette che verranno recapitate non più in formato cartaceo ma via e-mail.
Bologna naturalmente non è l’unica città della regione alle prese con le regole per la nuova tassa sui rifiuti. A Ravenna dove la Tares sarà suddivisa in tre acconti, le regole stabilite dall’amministrazione stanno facendo storcere il naso agli imprenditori che temono una stangata visto che gli aumenti si aggirano intorno al 30%.
Nella città romagnola la nuova tassa dovrebbe produrre entrate per 30 milioni di euro. Calcoli e previsioni dei singoli comuni potrebbero comunque dover esser rivisti in caso il Governo decida di mettere mano alla nuova tassa.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Tags: ,
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7010 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:30507312