Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Regionali: Galletti (candidato Udc) “Nel Pdl c’è un disinteresse totale per l’Emilia. La dà per persa. Inutile allearsi”

galletti“A livello nazionale c’é un disinteresse totale del Pdl per l’Emilia, che alle regionali è data per persa”. Lo ha sottolineato il candidato Udc alla presidenza dell’Emilia-Romagna alle elezioni regionali, Gian Luca Galletti. Il deputato bolognese ha pure rilevato che Giancarlo Mazzuca, candidato del Pdl, “é ancora un candidato ufficioso e non ufficiale”. Galletti ha ribadito che l’Udc in Emilia-Romagna non farà alleanze né con il Pd né con il Pdl. In particolare, sui rapporti con il centro-destra, ha affermato che “se il Pdl voleva vincere doveva puntare su un candidato moderato e quindi appoggiare quello dell’ Udc. Se invece vogliono solo cercare di perdere un po’ meglio, questo discorso non ci interessa. Per noi la partita finisce oggi. Continueremo a parlare di programmi e su questi ci misureremo con Pd e Pdl”. Nei giorni scorsi, Mazzuca aveva chiesto all’Udc di sostenerlo alle regionali e si era proposto come garante di tutta la coalizione, ispirandosi al “modello Polverini” nel Lazio. Ma ieri l’Udc, attraverso il deputato emiliano Mauro Libé, ha rifiutato l’offerta, rilevando tra l’altro che Mazzuca “non è la Polverini”.

IL PDL ED ERRANI DEVONO CAPIRE CHE NON CI SONO SOLO DUE POLI…

“Il Pdl ed Errani devono capire che nel paese non ci sono due poli ma tre”, ha detto Galletti, ribattendo a Mazzuca secondo cui alle prossime regionali votare Udc sarebbe come votare per Errani. Il deputato ha ribadito che “con Errani non andremo perché é la continuità con il passato. Ha riproposto la vecchia Unione, dal Prc all’Idv, che ha già dimostrato di non funzionare, e noi non siamo disponibili ad un accordo con questa alleanza”. Quanto “al Pdl – ha ribadito Galletti – diciamo che doveva puntare su un candidato moderato e di centro, che è già in pista e sono io”.

LA REGIONE DEVE “SOCCORRERE” BOLOGNA

“Chiediamo alla Regione di soccorrere Bologna cedendo parte del suo patto di stabilità. Errani lo ha già fatto nel 2009 quando ha messo a disposizione una sessantina di milioni, ma tenendolo nascosto, e ne hanno usufruito così solo pochi Comuni”. E’ l’appello lanciato da Gian Luca Galletti, deputato bolognese dell’Udc e candidato alla presidenza della Regione alle prossime elezioni. “La legge c’é e bisogna partire subito – ha ribadito – E’ una cosa che non si può fare in maniera nascosta negli ultimi giorni dell’anno. Questo deve essere il primo atto della giunta regionale. Errani deve farlo già adesso, non deve aspettare le elezioni”. I fondi che la Regione dovrebbe mettere a disposizione del bilancio del Comune di Bologna, secondo Galletti, dovrebbero essere impiegati per investimenti. Una voce, riferita in particolare alle gare aggiudicate, che nel 2009 ha subito un calo del 76% rispetto al 2008. Tendenza che, se confermata, secondo l’esponente Udc potrebbe portare Bologna verso un “declino inesorabile”.

BOLOGNA: NEL 2009,RISCHIO DECLINO (INVESTIMENTI -76%) MEGLIO QUALCHE FESTA IN MENO E UNA SCUOLA SISTEMATA IN PIU’

Nel 2009 gli investimenti del Comune di Bologna (valore gare aggiudicate) sono calati del 76% rispetto al 2008, un dato anomalo rispetto alla riduzione media per i Comuni italiani (-16,8%) e che, se si confermerà anche per il 2010, porterà Bologna “verso un declino inesorabile”. E’ l’allarme lanciato dal deputato bolognese dell’Udc Gian Luca Galletti, in una conferenza stampa insieme al segretario provinciale Cristina Marri e ai consiglieri comunali e provinciali del partito.
Questo calo di investimenti – ha rilevato Galletti – sta portando a meno opere pubbliche e a meno manutenzione della città, che diventa sempre meno sicura, in particolare per quanto riguarda le scuole e le strade che dovrebbero essere un terreno privilegiato per gli investimenti. “Preferisco avere qualche festa in meno e una scuola sistemata in più. Perché se non sistemiamo le scuole – ha rincarato l’esponente Udc – poi non possiamo piangere se succedono delle disgrazie”. Quanto alle strade, “se non si fa manutenzione per un anno poi le conseguenze si vedono. Io giro in motorino e devo fare lo slalom tra le buche”. Galletti boccia anche il bilancio 2010 del Comune. “E’ un libro dei sogni con dati sovradimensionati rispetto ai risultati, che sono invece da verificare alla fine”. Questo calo degli investimenti (‘il dato forse più basso degli ultimi 10-15 annì), va attribuito solo in parte ai vincoli del patto di stabilità. “Qui c’é qualcosa di specifico che non va”, è la critica, puntata contro la “scarsa capacità dell’amministrazione comunale di progettare e di realizzare nuove opere”. Per invertire la tendenza, serve una battaglia nazionale per allentare il patto di stabilità da parte del governo e, a livello locale, occorre che la Regione faccia lo stesso mettendo a disposizione una quota di risorse. Poi occorre uno spostamento di fondi dalla spesa corrente a quella per investimenti. “Serve uno sforzo organzzativo – ha concluso Galletti – per rimettere in moto una macchina che, con Cofferati prima e ora con Delbono, sta soffrendo in maniera evidente”.

(ANSA).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:35245984