Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Referendum sulle fusioni: sì netto solo nel Ferrarese

Il sì nei 16 comuni in 5 province dell’Emilia-Romagna chiamati al voto consultivo domenica scorsa sull’ipotesi di fusione è arrivato in maniera netta solo dal Ferrarese, dove i cittadini di Mirabello e Sant’Agostino si sono espressi nettamente in maniera favorevole. La nuova realtà si chiamerà Terre del Reno e spiega la Regione per bocca dell’assessore al riordino Istituzionale Emma Petitti- potrà contare su contributi per un totale di quasi 11 milioni di euro nei prossimi 15 anni. Quest’ultimo sarà il nono nuovo Comune unico istituito negli ultimi due anni derivante da processi di fusione, che complessivamente hanno riguardato 24 Comuni che hanno scelto la strada dell’aggregazione.

Controverso è stato invece l’esito nel Riminese tra Mondaino, Saludecio e Montegridolfo. A Saludecio, i cittadini si sono espressi a maggioranza per il no, mentre gli altri due comuni hanno votato per il sì, ottenendo anche la maggioranza assoluta degli elettori. In questo caso la decisione finale spetterà all’Assemblea Legislativa, ma dalla Regione fanno sapere che sarà necessario un ulteriore confronto con le amministrazioni.

Nel Bolognese i tre comuni vicini a Imola, Borgo Tossignano, Fontanelice e Casalfiumanese si sono espressi a maggioranza per il no con solo Casalfiumanese favorevole. Stesso esito nel Reggiano per Campegine, Gattatico e Sant’Ilario d’Enza col sì che è venuto solo da Sant’Ilario. Il no è stato invece netto nel piacentino: sia tra Bettola, Farini e Ferriere, sia tra Ponte dell’Olio e Vigolzone. Sono referendum consultivi- afferma Petitti- che fanno parte del percorso per eventuali fusioni, proprio per dare l’ultima parola ai cittadini. Non vogliamo imporre nulla ai territori. La Regione mette a disposizione tutti gli strumenti per cercare di favorire questo percorso di partecipazione. Il nostro obiettivo è sempre quello di fornire i migliori servizi, cercando di mantenere, ove possibili, costi sostenibili. Ovviamente-conclude- dove ha prevalso il no sarà rispettato il volere dei cittadini.

Complessivamente domenica erano chiamati alle urne 61.500 aventi diritto.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7142 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:35238712