Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Primo Maggio, la Fiom di Bologna sceglie la Berco e diserta Piazza Maggiore

Il primo maggio la FIOM bolognese andrà in trasferta, i metalmeccanici della CGIL, infatti, hanno scelto di “assumere come simbolo della difesa dell’occupazione” la manifestazione organizzata a Copparo dove 611 lavoratori della Berco rischiano il licenziamento. L’azienda del gruppo Thyssen è una delle più grandi realtà metalmeccaniche della nostra regione e la Fiom di Bologna con la sua presenza nel paese del ferrarese non solo vuole esprimere sostegno e solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori della Berco ma “vuole urlare insieme a loro che i licenziamenti non possono essere la soluzione” ha spiegato il segretario Generale Giordano Fiorani. La solidarietà nei confronti di chi rischia di perdere il lavoro non impedisce però di circolare ai rumors secondo cui la scelta di disertare Piazza Maggiore sia dettata anche dal non voler aderire ad una manifestazione unitaria che vedrà la Cgil sullo stesso palco di Cisl e Uil. Per la prima volta, inoltre, alla manifestazione parteciperà anche il presidente degli industriali bolognesi Alberto Vacchi con il quale è stato avviato un confronto per il superamento dell’accordo separato firmato da Fim e Uilm. Circostanza quest’ultima che sembra alimentare l’ipotesi secondo cui a spingere i metalmeccanici a Copparo non ci sia solo la difesa della Berco. Ipotesi respinta con forza dal segretario della Camera del lavoro Danilo Gruppi. “ Lo escludo anche perché lo troverei un tragico errore politico, in contraddizione rispetto a quello che sta maturando a livello nazionale tra CGIL, Cisl e Uil sulla rappresentanza, di cui beneficeranno per primi proprio i metalmeccanici” spiega Gruppi. Il numero uno della Cgil ha rinnovato la solidarietà del sindacato bolognese ai dipendenti della Berco e non ha escluso che i metalmeccanici che non andranno a Copparo possano essere in Piazza Maggiore. Telegrafico il segretario della Cisl, Alessandro Alberani. “ é un problema che riguarda soprattutto la Cgil, mi spiace perché c’è bisogno di forte unità” ha commentato assicurando che tutte le sigle della CISL saranno in piazza.
E mentre a Bologna si discute della manifestazione del primo maggio le notizie in tema di occupazione non appaiono confortanti: nel 2012, infatti, il tasso di disoccupazione giovanile ha toccato il suo record assoluto attestandosi al 35,3%,. Il dato elaborati dall’Istat non solo rappresenta il valore più alto degli ultimi 35 anni ma conferma come il lavoro sia una delle emergenze del paese. E proprio il “lavoro che non c’è£ è stato indicato come una priorità da Enrico Letta a cui è stato affidato l’incarico di formare il nuovo esecutivo.
In tema di festa del Lavoro non si può infine non citare la decisione di Coop Adriatica di tenere le serrande abbassate in occasione del primo maggio e dell’imminente Festa della Liberazione. “é così da sempre e le liberalizzazioni non ci hanno indotto a cambiare” ha sottolineato il presidente Adriano Turrini.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7009 articoli inseriti

Un Commento in “Primo Maggio, la Fiom di Bologna sceglie la Berco e diserta Piazza Maggiore”

  • adriano scritto il 1 maggio 2013 pmmercoledìWednesdayEurope/Rome 16:47

    Sono fiom di bologna ero a copparo e sono orgoglioso di essere andato la.Gruppi impari dai metalmeccanic,i noi non ci vendiamo a confindustria e tantomeno a pseudo sindacati come cisl e uil che i lavoratori non li rappresentano proprio

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:31 ram:30423760