Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Pg Cassazione: condannare i poliziotti, schegge impazzite contro Aldrovandi

“In una sorta di delirio agendo come schegge impazzite, anziché come responsabili rappresentanti delle forze dell’ordine, gli agenti ritennero di trovarsi davanti a un mostro dalla forza smisurata che aveva solo tirato un calcio a vuoto, e lo hanno immobilizzato, percosso fino a farlo ricoprire di ematomi”. Così il sostituto procuratore generale della Cassazione Gabriele Mazzotta ha sintetizzato l’azione dei 4 agenti della polizia nel corso della quale la sera del 25 settembre 2005, venne ucciso Federico Aldrovandi. Una dura critica contro un uso eccessivo della forza nei confronti di una persona inerme. Il pg ha sottolineato “l’irrilevanza” della droga assunta da Aldrovandi la notte del suo decesso, per quanto riguarda le cause che ne provocarono la morte.
Da questa sintesi è stata chiesta la conferma a 3 anni e 6 mesi di reclusione per i poliziotti, accusati di avere ucciso lo studente ferrarese.

Una requisitoria fatta innanzi alla II sezione penale della Cassazione che dovrà decidere se confermare o meno le condanne.
Secondo il pg la corte d’Appello di Bologna con il suo verdetto dello scorso 10 giugno ha ritenuto correttamente che il giovane sia morto “per il trauma a torace chiuso” provocatogli con “percosse da schiacciamento quando era già ammanettato”. Secondo Mazzotta, la motivazione delle condanne “è esente da errori logici e non può essere messa in discussione solo perché contraria agli assunti difensivi”. Peraltro il pg ha criticato il “maldestro” tentativo degli imputati di cercare di difendersi riportando “brani di deposizioni non nella loro completezza”. Infine, ad avviso di Mazzotta, “c’é senz’altro stata cooperazione colposa nella condotta degli agenti per via della comune scelta di azione, della consapevolezza di agire insieme, fattore che gli imponeva di controllare anche l’azione dei colleghi e nel caso di regolarla. Invece, c’é stato un grave deficit di diligenza e di regole precauzionali e gli agenti hanno trasceso colposamente i limiti consentiti al loro intervento”. Per queste ragioni il pg ha chiesto il “rigetto” dei ricorsi degli agenti Monica Segatto, Enzo Pontani, Paolo Forlani e Luca Pollastri.
Presente all’udienza il papà di Federico, Lino, profondamente commosso con un mazzo di gerbere gialle in mano, regalo degli amici di suo figlio.
“Il pg Mazzotta – ha detto il padre in lacrime – ha ricostruito in maniera perfetta la dinamica della vicenda e tutta la storia processuale. Siamo confortati dalla sua richiesta”.

(Fonte Ansa)


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Tommaso Costa

Autore

Articolo scritto da: | 1444 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:35327200