Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Per Verdi si teme uno stop da due a quattro settimane

Domani gli esami all’esterno ma le prime indicazioni non sono positive

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvn_bologna_20180129.mp4

Il Bologna di Napoli è stata una squadra quadrata e che soprattutto fino alla rete del 3-1 ha giocato alla pari con i partenopei. Nello stesso momento sarebbe oltremodo pericoloso dimenticare che nel secondo tempo, nonostante davanti non ci fosse una squadra così devastante come il altre circostanze, il Bologna è stato molto timido, ha faticato a superare la metà campo e ha perso il carattere che gli aveva fatto giocare un primo tempo alla pari delle prima della classe. In modo particolare Palacio ha dovuto giocare quasi da solo contro la difesa azzurra e fintanto che la condizione fisica ha retto, si è pure ritagliato buone occasioni, poi il nulla più assoluto. Certo, con la Fiorentina, in casa, possibile si possa tornare alla presenza di un attaccante centrale come Destro, sperando che il baricentro della squadra possa essere più alto e dunque non guardare alla parte offensiva solamente con il contropiede, ma con azioni manovrate e studiate a tavolino.
Perchè se ieri gli errori arbitrali sono stati evidenti anche in presenza del VAR, bisogna ricordarsi che indicare una sconfitta solamente come colpe altrui, porta ad avere alibi che possono essere assolutamente negativi nel proseguimento dell’attività.
Le scelte di Donadoni sulla squadra di partenza hanno visto il ritorno di Helander e quella diversa configurazione nelle coppie dei centrali che aveva caratterizzato il campionato fino a questo momento, mtoivo per cui si può pensare che ora ognuno dei quattro possa avere le medesime possibilità e dipenderà tutto dalla condizione di forma. Stessa cosa per l’attacco. Sembrava che Di Francesco potesse sempre essere il primo cambio, in realtà Donadoni ha fatto capire che molto dipende dalla tipologia dell’avversario e dal tipo di gioco che la squadra potrà produrre in avanti.
I risultati di ieri hanno portato a una divisione ancora più netta delle prime dieci squadre rispetto alla seconda parte del campionato e quello con la Fiorentina deve essere considerato uno scontro diretto per comandare la parte destra della classifica. Certo, non un obiettivo eccezionale, ma sicuramente un passo importante per dare solidità al club e guardare con positività al futuro.
Domani atteso il verdetto per Verdi e si teme almeno uno stiramento. Da due settimane a un mese di stop.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 3371 articoli inseriti

Copyright © 2018 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:23 ram:37645968