Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Parmalat: per il Riesame Tanzi deve restare in carcere

Il tribunale del Riesame di Bologna ha stabilito che l’ex patron di Parmalat Calisto Tanzi rimanga in carcere. Secondo il collegio le condizioni dell’ex patron sono dignitose e può essere curato efficacemente anche in regime detentivo, inoltre per i giudici Tanzi non avrebbe mostrato sufficienti segni di ravvedimento.

Calisto Tanzi resterà in carcere e non andrà agli arresti domiciliari nella villa di campagna della moglie. A stabilirlo, come anticipato dal quotidiano “La Stampa” il tribunale del Riesame di Bologna che la scorsa settimana si era riservato la decisione in conclusione dell’ultima udienza. Secondo i magistrati del collegio presieduto da Francesco Maisto, Tanzi non si sarebbe pentito e non avrebbe detto tutta la verità sulla destinazione del suo patrimonio. Inoltre, nonostante l’ex imprenditore sia dimagrito in carcere 30 chili non risulta che in libertà potrebbe ricevere cure diverse da quelle che gli vengono somministrate in cella. In regime detentivo, infine Tanzi non si troverebbe in condizioni contrarie a quelle dettate dal senso di umanità. Una doccia fredda sull’ex patron di Collecchio che aveva chiesto proprio una carcerazione “più dignitosa” a casa della moglie e che durante le ultime udienze del processo di appello per il crac Parmalat a Bologna e anche davanti allo stesso Riesame aveva incominciato a fare ammissioni delle sue responsabilità nel tracollo del gruppo di Collecchio dopo che gli era stata contestata proprio la mancanza di consapevolezza del proprio operato. Eppure per i giudici ad oggi Tanzi non avrebbe dato prova di un significativo ripensamento della propria condotta, come provato dal costante richiamo alle responsabilità degli istituti di credito nel crac. Inoltre sarebbe assente anche una leale e proficua collaborazione con gli organi inquirenti specie se si pensa che le distrazioni sono avvenute per garantire a sé alla propria famiglia un tenore di vita molto alto. Tanzi è tornato da una ventina di giorni in carcere, dopo essere stato a lungo detenuto in ospedale per problemi di salute. L’ex patron stato condannato in via definitiva a un anno e 8 mesi per aggiotaggio, a 18 anni in Appello per bancarotta fraudolenta in relazione al crac Parmalat e ad altri 9 anni in secondo grado per Parmatour.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 1120 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:26 ram:37872288