Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Parma-Udinese non si gioca

Non esistono le condizioni di sicurezza per disputare l’incontro in quanto non ci sono un numero sufficiente di steward per garantire l’incontro

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_PARMA_20150220.mp4

Intorno alle 14.30 l’ufficialità: Parma-Udinese non si giocherà. Questa la decisione presa dalla prefettura di Parma in quanto non esistono le condizioni di sicurezza per disputare l’incontro in quanto non ci sono un numero sufficiente di steward per garantire l’incontro. Gli stessi non ricevono i loro emolumenti da ben otto mesi. Niente allenamento pomeridiano a Collecchio: Roberto Donadoni ha cancellato la seduta. Intanto il capitano, Alessandro Lucarelli, ha commentato la situazione: “Ieri c’è stato un colloquio con il presidente: l’unico problema che ci ha fatto presente è la difficoltà di portare i soldi in Italia. Ci ha ribadito che tenterà di farci avere delle garanzie in giornata. La pazienza ha un limite: il nostro gruppo ha dato un ultimatum. Il tempo ormai sta per scadere. È giunta l’ora di mostrare i fatti a questa squadra. Se così non sarà, ci muoveremo secondo la strada che abbiamo delineato. La Figc? Sinceramente, mi viene da ridere: nel momento in cui si è delineata la possibilità di non scendere in campo, ecco che sono comparsi immediatamente gli uomini della Federazione. Tengono alla regolarità del campionato o hanno a cuore le sorti del Parma? Lo capiremo solo dopo il confronto”. Manenti ha commentato queste ultime voci: “Sono circondato ma proseguo. Sono solo come sempre: ora sto facendo l’assemblea dei soci.
In mattinata, poi, un nuovo capitolo legato al Parma Calcio è stato avviato: la Procura avrebbe aperto, infatti, un altro fascicolo di indagine che si aggiungerebbe a quello per il fallimento della società emiliana, la cui udienza è fissata il 19 marzo 2015. Infine è intervenuto anche il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti: “La situazione non è più contenibile: si è deciso di entrare in gioco in modo deciso. Incontrerò i giocatori assieme a un avvocato della Figc: vogliamo salvaguardare il titolo sportivo. Non è detto che il fallimento pilotato sia una soluzione. Da Manenti abbiamo ricevuto solo parole per ora. Io voglio rassicurazioni o la libertà, con altri imprenditori, di salvare il Parma, un valore per la città. Alla Figc e alla Lega ho ribadito che ritengo impossibile permettere di comprare una squadra di calcio con decine di milioni di debiti, senza avere nessuna garanzia”.
Il problema numero uno è proprio questo: Manenti si è presentato come un facoltoso imprenditore in contatto con ricchi investitori stranieri. Finora non gli è riuscito di sbloccare i 30 milioni di euro promessi che dovrebbero essere utilizzati per saldare gli stipendi dei tesserati e dei dipendenti, ma per organizzare Parma-Udinese serviva una cifra molto inferiore: possibile che un imprenditore, che dice di aver preparato un dettagliato piano industriale per il risanamento del Parma, non abbia nemmeno tre o quattromila euro per “aprire” il Tardini? O forse, come molti sospettano da tempo, Manenti non è un facoltoso imprenditore ma sta tentando di aprire la strada a qualcuno che si muove nell’ombra. Un gioco, che purtroppo, sembra avere una sola vittima, il Parma calcio e la passione dei suoi tifosi


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Matteo Fogacci

Autore

Articolo scritto da: | 2906 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:30537048