Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Fazio a Cibus: Parma sede di una scuola superiore per la sicurezza alimentare. Arriva anche il bollino per i ristoranti

“Entro una o due settimane faremo un tavolo per rendere operativa la Scuola superiore di alta formazione per la sicurezza alimentare”. L’annuncia all’ANSA il ministro della Salute Ferruccio Fazio a margine del convegno inaugurale del Salone ‘Cibus’. “L’atto istitutivo della Scuola è stato già firmato – osserva il ministro – da parte del nostro ministero, quello dell’Università e Ricerca, dal sindaco di Parma e dall’Expo di Milano, si tratta ora di renderla operativa”. “Sarà una Scuola – spiega il ministro – di alta formazione per la sicurezza alimentare con sede qui a Parma e ha dato già la sua adesione il rettore dell’Università Cattolica e stanno dando la loro adesione altre Università”.
“Dovremo trovare ora una sede e definire i corsi – conclude il ministro – per questa Scuola che renderà ancora più centrale il ruolo di Parma”.

IL PROGETTO CONFERMATO ANCHE DAL COMUNE DI PARMA

Il ministro alla Salute, Ferruccio Fazio, ha annunciato così l’ istituzione di un tavolo tecnico presso il Consiglio dei Ministri, per la nascita a Parma della scuola internazionale di alta formazione sulla Sicurezza Alimentare. Lo ha reso noto anche la stessa amministrazione comunale parmigiana, dopo un incontro tra il ministro e il sindaco Pietro Vignali. “Fazio – precisa una nota – ha ribadito la massima collaborazione del governo nel dar vita a Parma alla Scuola internazionale di alta formazione sulla Sicurezza Alimentare, come suggellato da un protocollo d’intesa firmato nel marzo scorso dai ministri Gelmini e Fazio, dal sindaco Vignali, dal direttore esecutivo di Efsa Catherine Geslain-Laneelle, protocollo cui si sono aggiunte le firme di Lucio Stanca e del sindaco di Milano Letizia Moratti, per Expo 2015”. Nei giorni scorsi è stata resa nota anche la disponibilità a collaborare al progetto da parte dell’Università Statale di Milano e dell’Università Cattolica di Milano. Il sindaco Vignali ha sottolineato il valore strategico di un progetto che “renderà Parma un punto di riferimento internazionale nel campo della sicurezza alimentare”. Con lo sguardo al 2015, anno in cui la città emiliana ospiterà un’edizione straordinaria di Cibus sui temi della sicurezza e della qualità alimentare.

FAZIO PENSA ANCHE AL BOLLINO DI QUALITA’ PER I RISTORANTI
CHE PRESENTANO MENU’ “SANI” DAL PUNTO DI VISTA CALORICO

Arriva un bollino di qualità, rilasciato dal Ministero della Salute, per quei ristoranti che proporranno menu dalle caratteristiche sane ed equilibrate. Lo annuncia all’ANSA il ministro della Salute, Ferruccio Fazio, a margine del convegno inaugurale del salone dell’alimentazione ‘Cibus’.
“Per quanto riguarda la ristorazione classica, ovvero non quella delle grandi catene – spiega il ministro -, vorremmo fare un’intesa con i ristoratori e aprire quindi dei tavoli per proporre un’iniziativa, peraltro già attivata nella mensa del nostro ministero, che consente di avere dei menu a profili nutrizionali controllati, sia dal punto di vista del bilanciamento delle varie componenti, sia dal punto di vista calorico. A questi menu daremo una sorta di bollino di certificazione”. “Così – conclude il ministro – il cittadino, volendo, può scegliere menu gustosi sapendo che hanno un quadro calorico non eccessivo e che sono anche bilanciati. Pensiamo inoltre che questo potrebbe anche favorire di andare al ristorante ed è quindi in favore della ristorazione”.

(ANSA).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7150 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:31 ram:37791312