Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Parma: Malagò chiede colpevoli, la Lega si difende

Il presidente del CONI: “E’ strano che nessuno si sia accorto che c’erano cose che potevano consentire una situazione così difficile da spiegare e raccontare”

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_PARMA_20150302.mp4

Il dibattito sul futuro e sulle responsabilità diu quanto è accaduto a Parma è l’oggetto della attuale giornata di discussione. Chi più di tutti vuole chiarezza è il presidente del CONI Malagò, che non si accontenta delle dichiarazioni di facciata del presidente della Lega di A Maurizio Beretta che detto: ”Lega e Federazione non hanno responsabilità: ci sono regole e organi che prevedono tempi di
controllo, decisioni successive e sanzioni anche a stagione in corso. E il torneo è regolare. A fine giugno ci sono stati i controlli per l’iscrizione ai campionati, così ha fatto la Covisoc: evidentemente era tutto in linea con la parte sotto osservazione dal mondo sportivo. Poi c’è stata una ulteriore verifica il primo ottobre sulla parte residua di stipendi, tasse e contributi, il problema si è evidenziato e sono scattate le misure previste con le penalizzazioni”. Ha proseguito Beretta: ”Ho letto critiche ingenerose alla Lega e sulla convocazione della assemblea che se vogliamo dirla tutta è più che tempestiva”. Molto pesante la voce del numero uno dello sport italiano che ha detto: “Ci sono delle regole iniziali di ingaggio che sono totalmente sbagliate, ingiuste e inattuali. Queste regole vanno cambiate. Mi stupisce che come al solito ci dobbiamo imbattere in un problema così e non ci si è pensato prima. La società si può salvare? L’auspicio è enorme ma sinceramente non sono assolutamente ottimista. Per la squadra mi auguro si trovi una soluzione per salvare il calendario, mi sembra il minimo indispensabile”. Sulle regole d’ingaggio’, invece: “E’ strano che nessuno si sia accorto che invece c’erano cose che potevano consentire una situazione così difficile da spiegare e raccontare. Quando ci fu il ricorso al Coni da parte del Parma, ricordo che a livello personale e umano ero dispiaciuto per chi aveva acquisito sul campo per giocare l’Europa League. Ora posso dire complimenti a Franco Frattini e al suo gruppo di lavoro perché in epoca non sospetta per 300mila euro non fu riconosciuta la licenza Uefa e fece molto scalpore. Questo per capire quanto siamo stati rigorosi”. Malagò quindi cita l’esempio inglese: “Qui si è capito che chiunque era ed è in condizione di comprare una società di calcio. In Inghilterra il signor Cellino per Iva evasa per l’acquisto di una barca a vela dopo avere rilevato il Leeds lo hanno messo in condizione di dimettersi dalla carica, mi dovete spiegare perché in Italia chiunque può comprare una società di calcio”.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Matteo Fogacci

Autore

Articolo scritto da: | 2908 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:30 ram:30453192