Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

People Mover. Condannata a risarcimento Tper la giunta Delbono

La Corte dei Conti dell’ Emilia-Romagna ha condannato la giunta comunale di Bologna del 2009, all’epoca guidata dal sindaco Flavio Delbono, ad un risarcimento di un milione e 500mila euro nei confronti della società di trasporto pubblico Tper, l’ex Atc, da suddividersi in parti uguali fra tutti e sette i componenti e un dirigente comunale. Si tratta di Villiam Rossi, Luciano Sita, Nicoletta Mantovani, Maurizio Degli Esposti, Luisa Lazzaroni, Plinio Maria Lenzi e Milena Naldi e della dirigente comunale Francesca Bruni. Tutti erano stati assolti in primo grado nel processo penale di sei mesi fa. La cifra finale, ha ipotizzato il legale di Delbono all’agenzia Dire, “potrebbe aggirarsi su 1.800.000 euro, quindi ognuno dovrebbe pagare sui 200.000 euro”.
Al centro della vicenda l’annosa questione dell’opera infrastrutturale ‘People Mover’; la navetta sopraelevata che dovrà collegare la stazione centrale di Bologna con l’aeroporto Marconi.
Secondo i giudici contabili, il danno erariale oggetto ora del risarcimento sarebbe stato provocato dalla decisione della giunta di scrivere una delibera alla fine 2009, nella quale si faceva entrare Atc, partecipata in maggioranza da palazzo D’Accursio, nella società di progetto ‘Marconi Express’, ovvero nella società che doveva costruire e gestire il People mover. Il bando in ‘project financing’ fu vinto da Ccc, il Consorzio cooperative costruzioni, e per l’opera sono al lavoro i cantieri. Con la delibera, si legge nella sentenza, si scaricò “tutto il rischio imprenditoriale relativo alla gestione della concessione sulla società pubblica Atc”.
Il legale di Delbono fa sapere che ricorreranno in appello contro una sentenza giudicata “oltremodo severa”. Una sentenza, ha chiarito il legale, che poggerebbe “sui pareri dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici, l’attuale Autorità anticorruzione, che in prima battuta aveva ‘promosso’ le decisioni del Comune, cambiando poi idea in un secondo momento”.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Antonella Zangaro

Autore

Articolo scritto da: | 919 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:22 ram:35298920