Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Orata all’acqua pazza

Orata all'acqua pazza

Orata all’acqua pazza

La cottura all’acqua pazza è un modo molto semplice e veloce di preparare l’orata ma non solo, cotti in questa maniera sono molto aprezzati anche il branzino, il dentice e lo sgombro.
INGREDIENTI per 4 persone

1 orata da 800 gr circa
300 gr di pomodori ciliegine (un ottima alternativa sono i pomodori piccadilly) ;
un ciuffetto prezzemolo;
4 spicchi d’aglio;
2 cucchiai extravergine di oliva;
Sale e pepe q.b. ;
½ bicchiere d’acqua;
½ bicchiere di vino bianco (il perfetto abbinamento è con Cortese o Verdicchio).

PREPARAZIONE

Pulite il pesce eviscerandolo e tagliando le pinne tranne quella caudale, squamandolo con molta cura, poi sciacquate con abbondate acqua fredda sia fuori che dentro.
Mettete nella pancia uno spicchio d’aglio leggermente schiacciato, una presa di sale e qualche foglia di prezzemolo, poi ungete con l’olio una teglia di dimensioni adeguate e adagiatevi il pesce.
Distribuite nella teglia i pomodori tagliati in 4 o in 2 spicchi a seconda delle dimensioni insieme all’aglio rimasto tagliato a fette sottili e al prezzemolo in foglie, non tritato. Salate e pepate.
Prima di infornare bagnate con l’acqua e il vino fino a coprire poco meno di metà del pesce. Mettete in forno a 200° per 20-25 min controllando ogni tanto la cottura con una forchetta, la carne deve essere bianche e compatta, la cottura sarà ultimata quando si staccherà facilmente dalla lisca.

Servite l’orata sfilettata poggiando il filetto su un letto formato dal fondo di cottura.
Consiglio: prima che la cottura dell’orata sia ultimata potete prendere 3 o 4 mestoli del fondo di cottura e farli restringere in un tegame e usarli per la preparazione delle singole porzioni.

Curiosità:Sembra che la cottura all’acqua pazza sia stata inventata dai pescatori di Ponza, bellissima isola laziale, e che fosse diventata di moda a Capri grazie a Totò, che era ghiotto del pesce cotto all’acqua pazza.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7006 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:30275400