Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Omicidio stradale: soddisfazione in Emilia-Romagna per l’annuncio di Anna Maria Cancellieri

Ha provocato soddisfazione anche in Emilia-Romagna l’impegno del Ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri che ha annunciato che entro gennaio porterà in Consiglio dei Ministri il reato di omicidio stradale. Le parole del Guardasigilli sono state definite da Giordano Biserni, presidente dell’associazione Amici e Sostenitori della Polizia Stradale di Forlì, “la prima buona notizia del 2014”. Per ottenere l’introduzione del reato, l’Asaps e le associazioni Lorenzo Guarnieri e Gabriele Bogogni avavano promosso da quasi due anni una raccolta firme a cui aveva aderito per primo il sindaco di Firenze Matteo Renzi. L’Asaps e le associazioni promotrici hanno annunciato che seguiranno l’impegno del ministro e del governo affinche la questione non si areni e chiedono per i casi di Omicidio stradale anche il cosiddetto ‘ergastolo della patente’: “chi elimina dalla vita per abuso di alcol e droga – sottolinea Biserni – deve essere eliminato dalla guida”. Nei primi 11 mesi del 2013 – riporta l’Asaps sul proprio sito – sono stati rilevati 902 episodi gravi di pirateria con 105 morti e 1.089 persone sono rimaste ferite. L’annuncio del ministro della Giustizia è arrivato nel primo giorno dell’anno, segnato da un incidente causato da un pirata della strada con due donne morte in Calabria. Alcuni giorni fa aveva lanciato un appello proprio al Guardasigilli il padre di Stella Manzi, la bambina romana di 8 anni uccisa a Santo Stefano da un automobilista ubriaco, sotto effetto di droga e senza patente, che ieri è stato arrestato. Sull’introduzione del reato di omicidio stradale, Cancellieri si è sentita anche col ministro dell’Interno Angelino Alfano. A metà novembre lo stesso Alfano aveva reso noto che proprio sul reato di omicidio stradale era stato attivato con il ministero dei Trasporti un gruppo di lavoro per verificarne praticabilità ed efficacia. “E’ una bella notizia e spero davvero che sia la volta buona per introdurre, nella forma colposa, il reato di omicidio stradale” è stato il commento del procuratore aggiunto di Bologna, Valter Giovannini alla notizia dell’annuncio di Anna Maria Cancellieri. “Peraltro – fa notare il pm da anni impegnato sul tema- una norma base è già inserita al terzo comma dell’art.589 del codice penale da circa quattro anni, quando il Parlamento decise un serio aggravamento della pena per il reato commesso da chi si trovava in stato di ubriachezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Tuttavia – prosegue – il creare una nuova fattispecie aumenterebbe, e di molto, l’impatto mediatico che oggettivamente l’introduzione dell’aggravante non ha avuto”.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 987 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:35 ram:30404104