Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Omicidio-suicidio di Milano Marittima, per molti una tragedia annunciata

Sandra Lunardini. Un altro volto, un altro nome, quello della bella parrucchiera di Milano Marittima, che entra nell’elenco troppo lungo delle donne che sono state uccise da mariti, amanti, ex compagni. Femminicidio, lo chiamano ora con un brutto neologismo. Ma il fenomeno non è nuovo affatto. Eppure sembra impossibile fermarlo. Dai 101 casi del 2006, ai 127 del 2011, secondo l’associazione Linea Rosa. Una crescita costante e spaventosa, che con ogni probabilità continuerà anche quest’anno, visto che si contano già 80 vittime. Lo scorso anno proprio la nostra regione ha fatto segnare il triste primato di delitti: 17 donne, solo in Emilia Romagna, uccise da quel sentimento malato che a volte viene scambiato per amore.

Ma questa volta forse, come in molti altri casi, qualcosa si poteva fare. Difficile che un uomo arrivi a presentarsi nel negozio della ex compagna armato di tre pistole, che la colpisco al petto a bruciapelo e si spari in testa, senza prima avere dato almeno qualche segnale. E Gianfranco Saleri, di segnali, ne aveva dati tanti. Non faceva mistero di possedere quelle tre armi , tanto che le aveva più volte mostrate a diversi residenti della zona. Tutti lo conoscevano come un uomo irrequieto, dal carattere irascibile. E tanto più Sandra, che con lui aveva avuto una relazione durata 10 lunghi anni, che ora aveva deciso di concludere, dopo avere saputo di un presunto tradimento dell’uomo con una ex dipendente poco più che ventenne. Ma la decisione della donna aveva creato dissapori fortissimi tra i due, sia di carattere sentimentale che economico. L’uomo, infatti, nonostante la fine della relazione, per due volte era passato a ritirare gli incassi del negozio che aveva aiutato ad avviare e che considerava ancora di sua competenza. Per questo, Sandra lo aveva anche denunciato due volte alla locale stazione dei carabinieri, dopo avere ricevuto anche pesanti minacce. All’epoca della prima denuncia, il 27 giugno scorso, Saleri aveva insultato la ex e l’aveva minacciata di morte. Solo giovedì scorso, meno di una settimana fa, le minacce erano arrivate di nuovo. Forse ora non conta più ma è difficile non pensare che qualcosa per evitare la tragedia, forse, poteva essere fatto.

 


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 1120 articoli inseriti

Un Commento in “Omicidio-suicidio di Milano Marittima, per molti una tragedia annunciata”

  • LUIGI scritto il 25 luglio 2012 pmmercoledìWednesdayEurope/Rome 19:49

    Io penso che quando una persona viene minacciata, al minacciante debba quanto meno essere tolto il porto d’ armi e la licenza di caccia, nonche’ sequestrate (temporaneamente??) tutte le armi che possiede.
    Non sara’ molto, ma potrbbe essere un inizio.
    Se poi le minacce proseguono, si puo’ togliere anche la patente per limitare i movimenti.
    La mia solidarieta’ a tutte le donne maltrattate.

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:37810504