Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Omicidio Azzolini; quattro condanne a 20 anni, rinviata a giudizio la collega del consulente

Condanne a 20 anni ciascuno per Flavio Dell’Erba, 53 anni, per il moldavo di 24 Serghei Lemnaru, per Giuseppe Corcione, 35enne piccolo imprenditore edile, e per Jorghe Jacob, 22, moldavo e regolare in Italia e residente a Faenza (Ravenna). E’ la sentenza del Gup di Bologna Bruno Giangiacomo del rito abbreviato a carico dei componenti del gruppo che l’1 giugno 2009 sequestrò a Villanova di Castenaso (Bologna) Silvano Azzolini, 69 anni, il consulente finanziario poi ucciso a botte nella stessa giornata in una casa-prigione a Tredozio, sull’Appennino forlivese, per farsi indicare il luogo dove era custodito un ‘tesoro’, in realtà inesistente. Il Pm Valter Giovannini aveva chiesto 30 anni per Dell’Erba e Lmenaru e 20 per Corcione e Jacob. ”Aspettiamo di leggere le motivazioni delle sentenza – ha commentato Giovannini – soprattutto rispetto alla posizione di Dell’Erba anche se la sentenza appare equilibrata”. Il giudice ha riconosciuto le attenuanti generiche per Lemnaru, Corcione e Jacob, accusati di morte come conseguenza voluta di un altro reato (il sequestro), anche se solo con il dolo eventuale. A Dell’Erba, invece, accusato di morte come conseguenza non voluta, le generiche non sono state applicate. Rinvio a giudizio infine per Sonia Ceroni, la professionista con cui Azzolini divideva lo studio, legata sentimentalmente a Dell’Erba, accusata di concorso, e un terzo moldavo latitante. Saranno processati dalla Corte D’Assise a partire dal 9 marzo 2011. I due avevano optato per il normale svolgimento dell’udienza preliminare. Dell’Erba e Corcione conoscevano bene la vittima. Secondo quanto venne ricostruito dalle indagini, i balordi volevano sapere l’indirizzo, ed avere le chiavi, di un appartamento in Olanda – in realtà forse inesistente – dove trafficanti internazionali dovevano aver nascosto 10 milioni di euro in contanti e 10 kg di cocaina. Dell’appartamento aveva raccontato lo stesso Azzolini, dicendo di averlo saputo da una donna brasiliana con cui aveva una relazione. Avrebbe anche detto di avere le chiavi dell’appartamento. La donna non è mai più tornata in Italia. A dare credibilità all’appartamento olandese, anche il fatto che Corcione un paio di anni prima aveva maneggiato 900.000 euro in contanti avuti in custodia da Azzolini.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 1565 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:29 ram:37879552