Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Olimpiadi: 30 km di fondo maschile allo svedese Hellner. Male gli italiani

Buona occasione per l’Italia per cercare una nuova medaglia nello sci di fondo maschile con Di Centa e Piller Cottrer.
Gara dalle due fasi: prima 15 km a tecnica classica, poi 15 km a tecnica libera.
Dopo 5 km primo strappo provocato dal ceco Bauer che stacca sei uomini dal gruppo compatto comprendente gli italiani. Sotto la spinta di Northug il gruppo si ricompatta.
Al 7,5 km sono in circa a venti ad essere insieme: al comando lo svizzero Cologna, decimo il nostro Di Centa, tredicesimo Piller Cottrer, comunque vicini ai primissimi.
Anche nella prima salita del terzo giro, Cologna e Bauer fanno il forcing per staccare i rivali ma per ora, nessuno cede.
Al 9 km passa al comando Giorgio Di Centa per fare l’andatura. Intanto si ritira uno dei favoriti: il finlandese Heikkinen.
All’attacco dell’ultima salita del terzo giro ancora Di Centa in testa fianco a fianco con Bauer. Gli sci di Di Centa sono davvero eccezionali visto che in ogni discesa guadagna posizioni. Piller Cottrer sempre nel gruppo dei migliori, anche se nelle ultime posizioni.
Al passaggio del terzo giro (11,25 km) primo Bauer, secondo Di Centa, terzo Filbrich. Ventesimo Piller Cottrer a soli 3” dal primo. Bene anc he Moriggl, 27esimo ma a 4” dalla vetta.
Si inizia l’ultimo giro in tecnica classica e si aspetta l’attacco di Bauer.
Bauer ci ha provato ma ha provocato solo una leggera selezione. Solo sei, sette atleti si sono staccati.
Al 15 km, momento del passaggio dalla tecnica classica a tecnica libera con tanto di cambio degli sci, questa è la situazione:
1° lo svedese Olsson, 2° Bauer, 3° Cologna, 8° Di Centa, 16° Piller Cottrer, staccato di 6”, 26° Moriggl.
Ora si passa alla tecnica libera con Olsson che subito attacca.
Olsson ha un buon vantaggio, circa 8”, accumulati in pochi chilometri.
Al km 16,6 il distacco diventa 9” e 6 tra Olsson e Bauer. Sesto Di Centa.
Al 18 km è il francese Vittoz a dare una sterzata al gruppo passando al secondo posto. Sempre 9” di vantaggio per Olsson.
Finisce il primo giro in tecnica libera con Olsson primo, Vittoz, secondo, Legkov terzo a 12”, decimo Di Centa nel gruppo, Piller Cottrer staccato di 25”.
Di Centa passa al comando degli inseguitori grazie ancora a degli ottimi sci. Prova a raggiungere Olsson.
Ai 20.4 è sempre di 12” il vantaggio di Olsson su Di Centa che è secondo. Piller Cottrer è ventunesimo a 41” di distacco, oramai è fuori gioco.
Ritorna Bauer al comando degli inseguitori. Di Centa si sta staccando dal gruppo dei secondi.
Alla fine del secondo giro alternato, 22,5 km, la situazione vede Olsson sempre al comando, con 17” sul connazionale Sodergren e sul russo Legkov. Staccato di altri 4” Giorgio Di Centa.
La sensazione è che la fuga “bidone” dello svedese abbia successo. I big lo hanno sottovalutato ed ora non riescono più a prenderlo. Per gli italiani il caldo li ha messi in difficoltà, specie Piller Cottrer.
Ai 24.1 km Olsson è sempre al comando con 24” su Hellner, svedese, e il tedesco Angerer. Di Centa sta risalendo il gruppo.
La medaglia d’oro sembra assegnata allo svedese. Piller Cottrer recupera leggermente: ora è ventesimo a 41”, prima erano 44”.
Attacco di Legkov nel gruppo dei secondi: risponde solo Sodergren.
Quarto il tedesco Angerer.
Siamo al 26.25 km: Olsson è in testa ma l’attacco di Legkov è stato efficace. Legkov ha portato il gruppetto a 15”. Di Centa è ultimo del gruppetto. Piller continua a recuperare: è a -35”.
Legkov continua a spingere nella prima salita: cedono gli svedesi Hellner e Sodergren. 11” di distacco da Olsson.
Olsson sente la pressione di Legkov, poi Angerer e Northug. Gli altri non si vedono più.
Olsson tiene 9” di vantaggio davanti a Legkov, Angerer, Northug e Hellner. Dodicesimo Di Centa a 30”.
Il gruppo dei quattro lo vede ma manca poco: 5” di distacco.
Northug rompe il bastoncino e perde dieci metri.
Sta per rientrare anche il canadese Babikov.
Ultimo strappo e sono vicinissimi.
Lo hanno ripreso all’inizio dell’ultima salita. Olsson tira ancora. Angerer fatica.
Entrano nello stadio, in testa Hellner, Angerer gli corre dietro.
Hellner vince una gara bellissima, davanti ad Angerer, terzo Olsson, quarto Legkov. Quinto il canadese Babikov. Northug chiude addirittura undicesimo. Dodicesimo, e migliore degli italiani, Giorgio Di Centa. Quattordicesimo Piller Cottrer.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Maurizio Rizzi

Autore

Articolo scritto da: | 1339 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:31 ram:35227152