Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Motorshow: tregua armata fra Fiera e GL Events

Dopo l’annuncio di annullamento dell’edizione 2013 del Motorshow e le polemiche che ne sono seguite, ieri c’è stato un incontro chiarificatore fra Fiera di Bologna e GL Events per fare il punto sugli accordi contrattuali e soprattutto sul futuro della manifestazione.

Tregua armata per il momento fra Bologna Fiere e GL Events sulla questione Motor Show. Dopo l’annuncio della scorsa settimana che ha reso noto l’annullamento dell’edizione 2013 della kermesse, ieri si è tenuto l’incontro fra il Presidente della Fiera Duccio Campagnoli e Olivier Ginon, numero uno della società d’Oltralpe. All’uscita Ginon ha ribadito che l’unica edizione annullata è quella del 2013. Smentita ancora una volta l’ipotesi che sia stata GL Events a pensare a un salone a Milano, magari trainato dall’expò 2015. Anche se la società francese avrebbe praticamente pronto un progetto nuovo per il 2014, per far ripartire il Motorshow però – ha spiegato- sono necessari i costruttori e sono loro da convincere. Sul pregresso e sul minimo garantito che GL Events dovrebbe comunque pagare al polo fieristico Ginon ha annunciato che i legali lavoreranno per trovare una soluzione soddisfacente per tutti. “Abbiamo convenuto che i nostri avvocati lavoreranno per trovare una soluzione che non sia un accordo stupido e che eviti la guerra. Noi sappiamo fare la guerra e penso che anche Campagnoli, sia un uomo politico esperto e sappia farla” sono state le parole del presidente di GL Events che ha precisato anche di ritenere avere dei diritti su quanto comprato dalla famiglia Cazzola. Ginon non si è detto contrario a un’ipotesi di una nuova società con Via Michelino, spiegando di aver già proposto la cosa, specificando che però in quel caso anche la Fiera dovrà mettere mano al portafogli. ‘I cinesi dispongono sempre le loro forze sulle colline e poi cercano di evitare la guerra. Gli eserciti sono piazzati. Ma non è questione di eserciti, entrambi siamo consapevoli che il problema è quello che si può fare. In ogni caso sono loro che devono fare il Motorshow” -ha spiegato dal canto suo Campagnoli che ha specificato che alle trattative con le Case autombilistiche dovrebbe partecipare in futuro anche lui. ”Abbiamo fissato un’agenda di lavoro. Crediamo che una verifica con le case automobilistiche debba essere fatta e anche in fretta. Io mi sono candidato a cercare di imparare da lui come si tratta anche con le case. Io credo sia importante che chiedano alle case qual è la loro visione per il futuro”. Quanto ai vincoli contrattuali con la società francese, Campagnoli ha ribadito: ”i nostri legali approfondiranno le questioni contrattuali. A Ginon – ha detto riferendosi al presidente di Gl Events – ho detto che BolognaFiere tiene molto al marchio Motorshow e che quindi possiamo pensare a varie soluzioni per rilanciare”. Riguardo mettere mano al portafogli però – Campagnoli ha concluso- ”c’è differenza tra doveri contrattuali e investimenti, sono cose ben distinte. Nel caso Bologna deve decidere con attenzione con città e soci”.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 987 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:35 ram:30523696