Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Morti Lugo: gli esiti della consuelenza informatica

Le due foto che la ritraggono sorridente, accanto a un’anziana paziente appena morta, le aveva scaricate pure su un computer portatile. E’ quanto emerso dalla consulenza informatica sul materiale sequestrato alla 42enne ex infermiera dell’ospedale di Lugo finita in carcere a ottobre al culmine dell’inchiesta della Procura romagnola su una scia di morti sospette di pazienti.

A poche ore dal Natale, sono stati resi noti i risultati della consulenza informatica sul materiale sequestrato a suo tempo a Daniela Poggiali, la 42enne ex infermiera dell’ospedale Umberto I di Lugo, nel Ravennate, finita in carcere a ottobre al culmine dell’inchiesta della Procura romagnola su una scia di morti sospette di pazienti. La consulenza – secondo quanto riportato dalla stampa locale- ha riguardato, oltre il computer, anche una fotocamera digitale, un telefono cellulare e un hard disk portatile della donna.

In 24 pagine di relazione appena depositate l’ingegner Nicola Buffadini, incaricato a maggio dalla Procura di analizzare il materiale, per capire se vi fossero elementi utili a comprendere le relazioni dell’infermiera sia con i colleghi che con pazienti e i loro parenti, ha proposto una disamina tecnica di tutti i file rintracciati. A quanto si è appreso, le due foto che la ritraggono sorridente, accanto a un’anziana paziente appena morta, scattate alla Poggiali la sera del 22 gennaio da una giovane collega anche lei, come la prima, licenziata dall’Ausl ravennate proprio per questo motivo, erano state ricevute dalla donna tramite il programma di messaggistica Whatsapp. Secondo la consulenza informatica, risultano essere state scaricate sempre in quella data sul computer, sequestrato ad aprile nella casa dell’infermiera di Giovecca di Lugo dai carabinieri dell’Investigativo.

Poggiali è finita in custodia cautelare in carcere per la morte di una sola paziente 78enne avvenuta l’8 aprile scorso e presumibilmente legata, secondo le analisi dei campioni prelevati a distanza di 48 ore dai bulbi oculari della signora, a un’iniezione letale di potassio. Al vaglio della Procura ci sono anche le cartelle cliniche di altri 38 degenti deceduti da inizio anno, quando era di turno la sospettata e per i quali tuttavia l’accusa non dispone di campioni idonei a determinare la concentrazione del potassio (per 10 di queste cartelle sono comunque state ravvisate presunte anomalie). L’analisi statistica, sulla quale non c’è però alcun vaglio penale, ha restituito 96 decessi in un anno – da aprile 2013 all’aprile scorso – quando era in servizio la 42enne. Con il deposito della consulenza informatica si sono conclusi gli accertamenti tecnici disposti dalla Procura. Non è escluso che ora si vada verso un’imminente chiusura della indagini.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 985 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:26 ram:30363584