Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Morì di tumore al cervello a 11 anni: nuove indagini

Sono necessarie nuove indagini nella vicenda della bambina bolognese di 11 anni morta nell’agosto 2009 a causa di un tumore al cervello dopo che, per circa tre anni, aveva accusato – secondo la denuncia dei genitori – forti mal di testa, problemi di equilibrio e disturbi alla vista, senza che nessuno le diagnosticasse la malattia che poi la uccise. A decidere i nuovi accertamenti il Gip di Bologna Mirko Margiocco, dopo che il Pm Enrico Cieri aveva chiesto l’archiviazione, a cui avevano presentato opposizione i genitori della bambina, due impiegati quarantenni bolognesi, assistiti dagli avvocati Chiara Rinaldi e Antonio Petroncini. Il Gip nella sua ‘ordinanza per il compimento di nuove indagini’ ritiene ”che l’elaborato dei consulenti tecnici del Pm pare trascurare quanto asserito in sede di denuncia, ossia che i sintomi della malattia, come indicati dagli stessi esperti, sarebbero insorti nell’anno 2005 e non 2008; e che appare doveroso verificare se e in che termini tali sintomi fossero stati descritti dai genitori ai vari medici coinvolti nella vicenda e, all’esito di tale accertamento, disporre un ulteriore approfondimento tecnico, da demandare ad un oncologo e/o ad un neorochirurgo, sulla possibilita’ che i segni potessero essere letti come indici della ricorrenza malattia che ebbe a condurre al decesso la bambina”. Cosi’ gli atti sono tornati al Pm che avra’ sei mesi di tempo per le nuove indagini. ”Si tratta di un provvedimento auspicato – hanno commentato gli avvocati Rinaldi e Petroncini – e siamo lieti che si faccia ogni sforzo affinche’ si arrivi a fare chiarezza in questa vicenda”. Nell’inchiesta che era stata aperta da Cieri erano indagati quattro medici per l’ipotesi d’accusa di omicidio colposo: la pediatra che seguiva la piccola fin dalla nascita, un otorino, un oculista e una neuropsichiatra. Tutti, tranne la pediatra, medici specialistici convenzionati con l’ Ausl di Bologna e in servizio all’ospedale Sant’Orsola. In tutto questo periodo, avevano riferito i genitori, nessuno penso’ di far eseguire una tac nonostante le continue sollecitazioni dei familiari dovute ai malesseri patiti dalla ragazzina. Anzi, spiegarono gli avvocati che assistono i genitori, i medici liquidarono la vicenda come un tentativo della paziente di attirare l’attenzione e invitarono i familiari a non essere troppo apprensivi.
Secondo questo racconto, la pediatra consiglio’ loro di andare da uno specialista per i disturbi alla vista e all’udito e dopo qualche tempo indico’ loro una neuropsichiatra. Gli accertamenti, sempre secondo l’esposto, si conclusero senza una diagnosi precisa. I disturbi continuarono e nell’ottobre 2008 la ragazzina, in preda a convulsioni, fu portata al pronto soccorso dell’ospedale Maggiore. Qui, dopo aver eseguito una tac, le diagnosticarono un tumore al cervello grande cinque-sei centimetri. Il 25 agosto 2009, dopo mesi di continui ricoveri e con la mamma costretta a lasciare il lavoro per seguire la figlia, la piccola mori’. Quando la vicenda emerse la Ausl difese i medici sottolineando che era ”difficile stabilire nel 2005” che le manifestazioni della malattia fossero riferibili alla esistenza di una patologia tumorale, tanto piu’ in considerazione della particolare aggressivita’ e rapidita’ di sviluppo di alcune forme neoplastiche del cervello”

(fonte ANSA)


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Tommaso Costa

Autore

Articolo scritto da: | 1444 articoli inseriti

Un Commento in “Morì di tumore al cervello a 11 anni: nuove indagini”

Trackbacks

  1. Salute e Medicina » Morì di tumore al cervello a 11 anni: nuove indagini | Telesanterno

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:35390640