Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Mondiali 2014: un fallimento davvero amaro

E’ finita così, come tutti, forse, temevano dopo esserci inchinati, increduli, alla Costarica. L’Italia saluta il Brasile alla fase a gironi, spegnendo le speranze degli stessi tifosi che, nel 2010 in Sud Africa, credevano di aver toccato il fondo, in senso sportivo s’intende…

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_ITALIA_20140625.mp4

E’ finita così, come tutti, forse, temevano dopo esserci inchinati, increduli, alla Costarica. L’Italia saluta il Brasile alla fase a gironi, spegnendo le speranze degli stessi tifosi che, nel 2010 in Sud Africa, credevano di aver toccato il fondo, in senso sportivo s’intende. Ripensandoci è proprio vero: al peggio non c’è mai fine. All’Uruguay di Tabarez basta un semplice colpo di testa di Godin per dare il colpo di grazia alle fondamenta del nostro movimento calcistico e attribuire colpe agli arbitri sarebbe decisamente fuori luogo. La verità, unica ed inequivocabile, è che l’Italia ha fallito, ancora, e ora è tempo di ripartire in maniera concreta, senza nascondersi dietro alle solite, estenuanti dichiarazioni di rito. Per tutti noi che tifiamo e guardiamo le partite con i nostri amici davanti alla tv è facile sparare a zero, meno, invece, per chi scende in campo a rappresentare un paese travolto da un vortice di critiche per ragioni ben più importanti di questioni legate ad un pallone. Uno di questi, Gianluigi Buffon, ha avuto
questo coraggio e si è rivelato capace, a caldo, di analizzare con chiarezza quanto raccolto dalla spedizione brasiliana. “Ci siamo scontrati con la dura realtà, quella di una squadra che non ha segnato nelle ultime due gare, ha creato poco ed è uscita meritatamente – questa la sua sentenza a Sky – “Quello che si pretende è la massima serenità di giudizio da parte di tutti, spesso si sente dire che c’è bisogno di ricambi, che Buffon, Pirlo, De Rossi, Chiellini e Barzagli sono vecchi, la verità è che quando c’è da tirare la carretta, questi sono sempre in prima fila. In campo bisogna fare, e non basta il potrebbe fare o magari il farà”. Parole chiare, che non lasciano spazio ad interpretazioni. Nonostante le critiche, i nostri “senatori” il cuore ce l’hanno messo, sempre, nelle vittorie e nelle sconfitte, altri, invece, hanno dimostrato, questa volta al mondo intero, di non poter essere considerati come veri campioni sia per spirito che per qualità tecniche, a dispetto delle indiscutibili potenzialità. E’ il campo che parla e il campo, infatti, ha parlato. Se qualcuno avesse ancora qualche dubbio, quanto accaduto nel post partita di ieri è lampante. Dopo le dimissioni di Prandelli e Abete, tutta la Nazionale era radunata all’interno degli spogliatoi per ovvie ragioni, anche per dare l’ultimo saluto ad un monumento come Andrea Pirlo, che ha deciso di mettere fine alla sua avventura con la maglia azzurra. Ebbene, Balotelli, la nostra stella, ha pensato bene di mettersi due cuffie in testa e di ritirarsi, solo, nel pullman. Why always me dici? Non occorre che qualcuno ti dia la risposta.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 428 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:26 ram:30531248