Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: redazione@telesanterno.com
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Modena, operati tre neonati malformati in 24 ore

Tre delicati interventi chirurgici per tre minuscoli pazienti nel giro di un giorno. E’ quanto √® stato svolto dall’equipe di Chirurgia pediatrica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, diretta dal professor Alfredo Cacciari.
I tre neonati, tutti in via di guarigione, presentavano patologie molto gravi: il primo, maschio di due chilogrammi, era nato 36 ore prima in un ospedale della provincia con un’occlusione intestinale diagnosticata gi√† in fase prenatale con l’ecografia. Subito dopo la nascita il piccolo √® stato trasferito al Policlinico di Modena dove sono stati eseguiti tutti gli accertamenti necessari per confermare la diagnosi. Il neonato √® stato sottoposto all’intervento chirurgico in anestesia generale. I chirurghi pediatrici hanno aperto l’addome del bambino e riscontrato una atresia, ovvero un’occlusione, al secondo tratto intestinale dopo il duodeno, patologia che colpisce di solito un neonato su 1.500. “In questa patologia, detta ad apple peel (buccia di mela), l’intestino risulta arrotolato su se stesso – ha spiegato Cacciari – con in pi√Ļ, in questo caso, altre due atresie nel suo contesto: si √® eliminato il breve tratto fra le due atresie e confezionato una anastomosi, cio√® un’unione fra i due tratti intestinali”.

Al secondo paziente, nato con parto cesareo al Policlinico, era stata diagnosticata in utero un’importante e rara malformazione, la laparoschisi, che colpisce circa uno su 30.000 nati vivi e che consiste in un’anomala apertura della parete addominale, attraverso la quale le anse intestinali escono fuori dal corpo del neonato. In questo caso si √® intervenuti direttamente in Terapia intensiva neonatale, senza trasportare il bambino in sala operatoria, utilizzando una tecnica mininvasiva che consiste nel rimettere tutte le anse in cavit√† addominale ed a chiudere e suturare l’anomala apertura della parete addominale.

Il terzo paziente √® un neonato di 3.600 grammi, nato in un ospedale della provincia e subito trasferito al Policlinico con il sospetto diagnostico di atresia dell’esofago con fistola tracheo-esofagea. Le indagini hanno confermato la diagnosi: si trattava di una importante malformazione, che colpisce un neonato su 3.000, e consiste nella mancanza di un tratto di esofago. “In questa patologia – ha spiegato ancora Cacciari – l’esofago superiore √® chiuso e quindi non pu√≤ passare nulla, nemmeno la saliva del neonato, mentre l’esofago inferiore comunica, e questa √® una ulteriore grave anomalia, con la trachea. Dopo l’endoscopia tracheale e l’incannulamento della fistola esofago tracheale, si √© fatta una toracotomia destra e, per via retropleurica, sono stati isolati i monconi esofagei. Previa legatura della fistola tracheo-esofagea, √® stata eseguita una anastomosi esofago-esofagea unendo fra loro i monconi esofagei”.

La Struttura complessa di Chirurgia pediatrica del Policlinico lavora in stretto contatto con la Struttura Complessa di Neonatologia, diretta dal professor Fabrizio Ferrari, per intervenire su neonati che presentano importanti malformazioni, spesso gravi. La mortalità nel neonato chirurgico operato è sotto il 4%.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Tommaso Costa

Autore

Articolo scritto da: | 1444 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:31 ram:35396536