Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Mario Guido Dal Monte: dal Futurismo all’Informale, al Neoconcreto

Sabato 19 dicembre 2009 alle ore 17.30 al Museo di San Domenico verrà inaugurata l’esposizione Mario Guido Dal Monte. Dal Futurismo all’Informale, al Neoconcreto, attraverso le avanguardie artistiche del Novecento, prima mostra monografica che la città dedica al suo grande artista, nato a Imola nel 1906 e qui scomparso nel 1990.
L’esposizione sarà presentata dal curatore, il critico e storico dell’arte Enrico Crispolti che già preparò nel 1986 l’antologica di Dal Monte a Rimini che gli permise -sono le sue parole- “di conoscere meglio il personaggio, riservato ma disponibile, sul passo di un’amicizia che risaliva al 1960” e che vent’anni dopo, sente ancora l’urgenza di “una ulteriore, più esaustiva, doverosa ricostruzione e rilettura storico-critica della sua multiforme opera”, proprio nel centenario della “fondazione” del Futurismo, per restituire una conoscenza completa della sua attività creativa, finalmente “a tuttotondo”.
Autoritratto 1932Al Museo di San Domenico dal 19 dicembre 2009 al 5 aprile 2010 sarà possibile intraprendere un viaggio nelle avanguardie artistiche del Novecento, raccontate da oltre 180 opere di Dal Monte, tra dipinti, sculture, ceramiche e bozzetti, a fianco di documenti, fotografie e testimonianze, attraverso la ricostruzione dei molteplici svolgimenti della sua opera a partire dalla prima mostra con opere futuriste del 1926 a Imola fino alla ultima monumentale opera “neoconcreta” realizzata nel 1988, a due anni dalla scomparsa. Personalità segnata dall’inquietudine della ricerca e da una curiosità mai appagata, Dal Monte in modi originalmente personali è spinto sempre a nuove esperienze e attraversamenti, dal Futurismo al Realismo magico, dall’Informale, all’Optical, fino all’esperienza “neoconcreta” degli ultimi anni che dimostra un ancora intatto vigore creativo e una propria forte e coraggiosa indipendenza.
Questa mostra per la prima volta fa conoscere anche la ricca produzione dello studio “Magudarte”, studiato in questa occasione da Claudia Pedrini, esempio significativo di casa d’arte futurista a Imola, interessato dall’oggettistica alla moda, alla pubblicità, dalla pittura murale all’arredo e all’architettura. A illustrare questa sua esperienza saranno esposti per la prima volta oltre sessanta bozzetti eseguiti con varie tecniche e caratterizzati da una grande capacità comunicativa.

Con questa mostra Imola ritrova uno dei suoi maggiori autori, che scelse di vivere e abitare nella sua città nonostante il suo lavoro di artista lo portasse lontano, grazie all’apprezzamento in tutta Italia e ai numerosi rapporti con le maggiori personalità del mondo dell’arte a partire da Marinetti, Balla, Depero, passando da Soldati e Reggiani, Chagall e Kandinski, fino a Piero Manzoni, Vedova, Santommaso, Guttuso, rapporti che coltivò sempre pur vivendo nella sua amata Romagna.
La mostra sarà corredata da un volume edito da Silvana Editoriale che sarà presentato da Enrico Crispolti il 27 febbraio 2010 alle 17.30 nell’auditorium di San Domenico.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:35249152