Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Maltrattamenti ad anziani: tre persone agli arresti domiciliari a Parma

La Polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti della titolare della casa famiglia per anziani ‘Villa Alba’, della madre e di una sorella. Sono accusate di maltrattamenti nei confronti degli ospiti della struttura.

Sono durate una decina di mesi, con l’ausilio anche di telecamere nascoste, le indagini della squadra mobile di Parma che hanno portato agli arresti domiciliari per la titolare della Casa Famiglia Villa Alba, una operatrice socio-sanitaria di 31 anni, per la madre di 58 e la sorella 35enne della donna.

Tutte sono accusate di maltrattamenti aggravati ai danni degli otto pazienti ospitati in vari periodi nella struttura. Per una in più c’è anche l’accusa di furto: avrebbe rubato materiale sanitario all’ospedale Maggiore di Parma dove stava frequentando un corso di formazione. La struttura privata oggetto dell’indagine non è convenzionata con l’Azienda Usl ed i pazienti pagavano una retta di 1.800 euro al mese. Ora sono stati nuovamente affidati alle famiglie. A far partire le indagini della polizia, coordinata dal pm Fabrizio Pensa, è stata una denuncia presentata da un’ex ospite della struttura di accoglienza che ha riferito delle violenze subite da lei stessa e della sua compagna di stanza e delle privazioni a cui erano sottoposte quotidianamente. Gli audio e i video dalle telecamere testimoniano una lunga serie di soprusi.

Gli anziani erano costretti a letto, impossibilitati a muoversi perché bloccati agli arti inferiori, e venivano quotidianamente picchiati, insultati e minacciati. Ogni giorno per loro schiaffi, tirate di capelli e continui strattonamenti. ‘Fai schifo come mangi, non sai nemmeno aprire la bocca. Guarda che ho il coltello in mano e posso tagliarti quando voglio!”. Oppure ”una maiala, sei proprio una maiala. Porca miseria, mamma mia, che schifo” -alcune delle frasi che venivano rivolte-

Ci sarebbe poi stata anche somministrazione di psicofarmaci senza prescrizione medica e, in un caso, addirittura mancata chiamata al 118 per il malore di una ospite per non rischiare di perdere ”una cliente”. Oltre a ricorrere ai maltrattamenti fisici, la responsabile e le sue collaboratrici, legate fra loro da uno stretto vincolo di parentela, attuavano anche violenze psicologiche facendo credere ad una degente, ad esempio, che una propria congiunta fosse morta.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 987 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:35 ram:30517088