Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: redazione@telesanterno.com
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Made in Italy: ”tagliatelle alla bolognese” le più “taroccate” all’estero

TagliabologneseIl termine “bolognese” è il più usurpato della cucina italiana; viene infatti utilizzato, a livello internazionale, per indicare improbabili sughi in vasetti o nei barattoli, campeggia poi su strane confezioni di mortadella di tacchino e soprattutto è usato, in tutti i continenti, come condimento in particolare degli spaghetti secondo una ricetta che spopola nel mondo, ma che è del tutto sconosciuta in Italia. E’ quanto afferma la Coldiretti in occasione della Giornata Mondiale delle Cucine Italiane (International Day of Italian Cuisines – Idic) del 17 gennaio dedicata alle vere tagliatelle alla bolognese. Un evento, promosso dal Gvci (Gruppo virtuale cuochi italiani), che coinvolge centinaia di cuochi, in oltre 50 paesi, impegnati a cucinare simultaneamente il famoso piatto, per dire no ai taroccamenti e alle falsificazioni della cucina e dei prodotti italiani nel mondo. “Dedicare la giornata mondiale delle cucine italiane alle tagliatelle alla bolognese – commenta la Coldiretti – significa riaffermare l’identità storica di uno dei piatti più gustosi della tradizione emiliana le cui origini risalgono al medioevo, ma anche fare definitivamente chiarezza su una invenzione per stranieri, molto diffusa all’estero ma sconosciuta in Italia”, come gli spaghetti alla bolognese, che indicano un condimento con sugo di pomodoro e polpettine (meatballs). Un combinazione inesistente nella realtà gastronomica nazionale che tuttavia è molto gettonata all’estero, come negli Stati Uniti o in Inghilterra dove gli spaghetti alla bolognese sono stati addirittura indicati come piatto preferito, secondo un recente sondaggio su 700mila persone effettuato dal sito www.tourchlocal.com. (Ansa)

… E DOMANI E’ IL GIORNO DELL’ORGOGLIO DELLA TAGLIATELLA
(ANCHE SE ORMAI QUELLE “VERE” SONO RARE ANCHE A BOLOGNA)

“Tagliatella alla Bolognese Pride”. Domani è il giorno della rivendicazione della ricetta d’autore del più usurpato tra i piatti della cucina italiana, il ragù alla bolognese. Quello sfrigolare di manzo, pancetta, carote, sedano e cipolla, e salsa di pomodoro, verrà proposto in 50 Paesi, nei menu di oltre 400 ristoranti, in una iniziativa del Gruppo virtuale Cuochi Italiani (Gvci), per la Giornata mondiale delle cucine italiane. Il Gvci, dopo aver dedicato le precedenti edizioni agli spaghetti alla carbonara e il risotto alla milanese, celebra infatti quest’anno, “in una ‘ola’ globale che parte da Stoccarda e arriva in collegamento video a Bologna”, le autentiche tagliatelle alla bolognese. “Se c’é un piatto che rappresenta il peggio dei tarocca menti di cucina italiana nel mondo, quello è sicuramente la cosiddetta bolognaise”, dice Mario Caramella, presidente del Gvci ed executive chef di un grande albergo a Bali, in Indonesia. “La preparano con gli ingredienti più bizzarri, spessissimo con spaghetti scotti, la vendono in lattina: tutta roba che non ha nulla da spartire con le originali autentiche tagliatelle al ragù”, aggiunge Caramella. Pietanza che, come lamenta il periodico Degusta, “non si fa più neanche a Bologna, che segna così un autogoal, non sapendo né difendersi né promuoversi. Nella città delle due Torri, dove la ristorazione sembra essere la migliore del mondo, si fa finta di non sapere che il vero ragù tradizionale di Bologna dà origine a piatti ipercalorici, che devono essere mangiati con parsimonia”. Chi ormai va più in macelleria a chiedere la ‘cartella di vitellone di razza romagnola’? E chi ‘la pancetta stesa di gran suino padano Dop’? Si chiede il giornalista enogastronomico Gianluigi Veronesi, paventando rischi di ragù allo yak tibetano o al suino Mangalitza Romeno. L’esperto tuttavia considera “una maxi-bufala” l’iniziativa di domani, a cui, sottolinea, “nessun imprenditore bolognese ha dato il proprio supporto e sostegno” perché sembra volta a “catalizzare contributi e fondi pubblici per la promozione dei prodotti italiani e il buon mangiare italiano all’estero”. Un plauso all’iniziativa Gvci giunge invece dalla Coldiretti, secondo la quale “dedicare la Giornata mondiale delle cucine italiane alle tagliatelle alla bolognese significa riaffermare l’identità storica di uno dei piatti più gustosi della tradizione emiliana le cui origini risalgono al medioevo, ma anche – precisa la Coldiretti – fare definitivamente chiarezza su una invenzione per stranieri, molto diffusa all’estero, come gli spaghetti alla bolognese, che indicano un condimento con sugo di pomodoro e polpettine (meatballs). Un combinazione inesistente nella realtà gastronomica nazionale, ciononostante molto gettonata all’estero. Negli Stati Uniti o in Inghilterra, ad esempio, dove gli spaghetti alla bolognese sono stati addirittura indicati come piatto preferito, secondo un recente sondaggio su 700mila persone effettuato dal sito www.tourchlocal.com”. I cultori della tradizione trovano alla Camera di Commercio di Bologna, conclude Coldiretti, la ricetta e il campione della tagliatella che prevede che una larghezza della pasta “cotta e servita in tavola” corrisponde alla 12270sima parte dell’altezza della Torre degli Asinelli e, precisamente alla misura di circa 8 millimetri. Tale larghezza a cottura corrisponde alla larghezza di millimetri sei e mezzo-sette al momento del taglio, a seconda della durezza della pasta.
(Di Alessandra Moneti – Ansa)


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:34 ram:35276816