Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Strage di Bologna: “legge sul depistaggio approvata alla Camera prima dell’anniversario”

Il sì della Camera alla nuova legge sul depistaggio potrebbe arrivare prima del prossimo anniversario della strage del 2 agosto. Ad annunciarlo è il presidente dell’associazione dei parenti delle vittime Paolo Bolognesi che parla anche di nuovi elementi legati alla strage.

La nuova legge sul reato di depistaggio potrebbe essere approvata dalla Camera prima del trentaquattresimo anniversario della strage di Bologna che verrà commemorato il prossimo 2 agosto. Ad annunciarlo è il Presidente dell’Associazione dei parenti delle Vittime della Strage e deputato del Partito Democratico Paolo Bolognesi. Il testo della legge dovrebbe essere in aula il prossimo 28 luglio e il parlamentare è fiducioso che il provvedimento avrà il sì di Montecitorio prima delle commemorazioni.

La nuova legge sul depistaggio è uno dei provvedimenti fortemente voluti dall’associazione dei parenti delle vittime e Bolognesi, che ha presentato il testo, si dice soddisfatto degli emendamenti migliorativi messi a punto dai deputati che, se approvati in via definitiva da entrambi i rami del parlamento, potrebbero dare più efficacia alla legge non solo per quanto riguarda i depistaggi sulle stragi e il terrorismo ma anche per altri casi come quelli che riguardano la mafia.

Riferendosi in senso stretto della vicenda del 2 agosto, il parlamentare PD ha poi parlato della presenza di nuovi elementi che sarebbero emersi ultimamente che delineerebbero in maniera più definita lo spessore criminale soprattutto del leader dei Nar Giuseppe Valerio Fioranti, andando a confutare la teoria dello spontaneismo armato associata alla formazione di estrema destra. Come è noto Fioravanti e la moglie Francesca Mambro sono stati condannati in via definitiva assieme a Luigi Ciavardini, all’epoca dell’attentato minorenne, come esecutori materiali della strage.

La coppia è tornata libera da diversi anni dopo aver esaurito la pena ed è finita di recente al centro di un processo civile di risarcimento per i danni provocati dalla bomba alla stazione. Non sono mai stati invece individuati i mandanti. Proprio questo è il tema del manifesto del trentaquattresimo anniversario della bomba curato dall’associazione dei parenti delle vittime e presentato qualche giorno fa che recita: “Le vecchie coperture sono cadute, si aprono gli archivi segreti della Repubblica, i mandanti avranno un volto, i responsabili politici dovranno spiegare l’omertà”.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Vittorio Pastanella

Autore

Articolo scritto da: | 987 articoli inseriti

Copyright © 2016 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:30 ram:30463176