Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Le diverse identità di “Igor il Russo”, l’assassino di Budrio

Proseguono le indagini alla ricerca di Igor, o qualunque sia il vero nome e la vera nazionalità dell’assassino di Davide Fabbri, sabato 1 Aprile a Riccardina di Budrio e della Guardia ecologica volontaria freddata nel Mezzano sabato sera. Per questo ultimo reato indaga la procura di Ferrara e lì, gli atti sono rubricati a carico Igor.
Che si tratti di un assassino senza pietà era chiaro sin da subito, quando la vedova di fabbri aveva descritto occhi di ghiaccio sotto quel copricapo a mascherarne il volto e di una freddezza inaudita. Ora, grazie alle ricostruzioni, emergono anche dettagli ulteriori rispetto a chi sia questa persona. Igor Vaclavic, russo e soldato dell’Armata Rossa, ma anche Ezechiele Norberto Feher, serbo, nato a Sobotica, così come emerge da un profilo Facebook indicato dai quotidiani ‘la Nuova Ferrara’ e ‘il Resto del Carlino’. Con queste due identità, Ezechiele-Igor è indagato formalmente da ieri pomeriggio per due omicidi, quello di Valerio Verri, la guardia uccisa sabato e quello di Davide Fabbri, il barista freddato una settimana fa. Per questa inchiesta, la procura di Bologna ha intestato il fascicolo a Ezechiele.
Sul social network, il presunto omicida posta numerosi autoscatti a spasso per Ferrara e in giro per l’Europa, a Valencia con occhiali da sole, abbigliamento sportivo oppure in giacca e cravatta. Da quando i giornali sono in edicola, stanno anche accumulandosi molti commenti di persone che lo insultano e senza paura scrivono: “Ancora poche ore di libertà. …bastardo”, oppure: “Non credete a le favole che si sta inventando, non e lui il assassino”. In una foto del suo album personale si mostra assieme ad “un grande amico” – scrive lui stesso nel post alla foto – don Antonio Bentivoglio, cappellano del carcere dell’Arginone.
Restano invece stabili seppur critiche, le condizioni di Marco Ravaglia – la guardia provinciale ferita con colpi d’arma da fuoco che si trova ricoverato in terapia intensiva e in prognosi riservata, all’Ospedale ‘Bufalini’ di Cesena.
La guardia provinciale è sedata farmacologicamente. E’ stata sottoposta a un paio di interventi e le ferite che preoccupano di più sono all’addome.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Antonella Zangaro

Autore

Articolo scritto da: | 910 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:28 ram:34968184