Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Latitante dal 1990 arrestato dalla Polizia di Bologna in Spagna

Latitante da 22 anni. Era il novembre del 1990 quando Francesco Battaglini lasciò il carcere di Alessandria al primo permesso premio concessogli dopo oltre 7 anni di detenzione. E’ stato arrestato in Spagna, dopo quasi un anno di stretta “osservazione” da parte delle forze dell’ordine. Ma facciamo un passo indietro, all’inizio degli anni ’80, tempi di sequestri e di richieste di riscatto. Battaglini si era reso responsabile di due rapimenti a figli di industriali. Il primo risale al 24 maggio 1981 a Marzeno di Brisighella, ai danni di Vittorio Alpi, all’epoca ventiquattrenne. Il ragazzo fu liberato il 16 giugno, dopo il pagamento di quasi due miliardi di riscatto e prelevato al casello di Modena Nord dalle forze dell’ordine. Il secondo fu il sequestro di Lorella Signorino, figlia di un industriale del legno, presa in provincia di Carpi nella notte tra il 23 e il 24 dicembre 1982 e tenuta prigioniera, legata in catene, in una cantina di un casolare a Carpineta di Camugnano, sull’Appennino bolognese. Venne liberata con un blitz il 14 gennaio 1983. Battaglini fu arrestato due giorni dopo e condannato per entrambi i fatti. Ora deve espiare una pena residua di 16 anni e 4 mesi di reclusione per i reati di rapina aggravata, sequestro di persona a scopo di estorsione ed evasione.

Nel video: intervista a Pietro Morelli, Dirigente Squadra Mobile Questura di Bologna

Battaglini, originario del ferrarese, ora ha 63 anni. Negli anni ’80 era stato condannato in tutto a 41 anni di carcere, poi ha avuto riduzioni. All’arresto hanno partecipato la Squadra Mobile e la Divisione Anticrimine della questura di Bologna, in collaborazione con Interpol e Polizia spagnola. E’ stato rintracciato grazie a un lavoro di intercettazione nei confronti dei familiari, in particolare dell’ex moglie residente nel bolognese. Ogni tanto lui si metteva in contatto con l’Italia, chiamando da cabine telefoniche. Nella sua abitazione sono state trovate 180 piante di marijuana, per questo sarà probabilmente processato dalla giustizia spagnola.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 1011 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:29 ram:37797304