Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

La spending review taglia le province: in Emilia Romagna saranno quattro

Quattro province più Bologna città metropolitana. Il Consiglio delle autonomie locali dell’Emilia Romagna ha approvato l’ipotesi di riordino delle province, un tema sul quale il Governo intende procedere lungo la via della fermezza. Mentre in altre regioni si continua a discutere e a cercare deroghe l’Emilia Romagna vuole essere virtuosa e ha già preparato l’ipotesi di riordino da consegnare alla regione che avrà tempo fino al 25 ottobre per inviare la proposta definitiva al Governo.
Nella nostra regione i tagli imposti dalla spending review faranno sì che il numero delle province passi da 9 a 4. Ferrara manterrà l’attuale assetto, Parma e Piacenza saranno accorpate così come Modena e Reggio Emilia. Le tre province di Ravenna, Rimini e Forlì Cesena daranno vita ad un unica “Provincia della Romagna”. Bologna diverrà città metropolitana.
Il documento è stato approvato con 33 voti a favore, l’astensione del sindaco di Parma Federico Pizzarotti e l’intenzione, messa a verbale, di non partecipare al voto di 5 aventi diritto tra cui Beatrice Draghetti, presidente della provincia di Bologna, e Sonia Masini, presidente della provincia di Reggio Emilia.
Per il presidente della provincia di Modena Emilio Sabatini si tratta del “primo passo di un percorso di riorganizzazione dello Stato che dovrà trovare conferma dalla giunta e dal consiglio regionale” anche se appare improbabile che il documento possa trovare ostacoli in Viale Aldo Moro. Per Sabatini, inoltre, “questa riforma è nata in una fase emergenziale” e “la politica e le istituzioni, che finora sono rimasti spettatori, devono rendersi protagonisti di questo processo”. Più dura la presidente della provincia di Ferrara e del Consiglio delle autonomie locali Marcella Zappaterra. “Il riordino – ha spiegato – avrebbe dovuto essere fatto all’interno della Carta delle autonomie e in modo più complessivo, non certo con forzature all’interno di un provvedimento di riduzione della spesa”. Un contesto in cui – ha precisato – le autonomie locali hanno preferito procedere al riordino perché il governo non conoscendo i territori “lo avrebbe fatto peggio”. Commenti positivi sono arrivati anche dai vertici delle province di Parma e Piacenza.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:32 ram:35252856