Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

La Gendarmeria di San Marino interviere per bloccare un convoglio militare italiano sconfinato per errore. Tensioni

Qualcuno a San Marino, visti i rapporti che attualmente intercorrono con l’Italia, ha reagito con preoccupazione ipotizzando addirittura una possibile occupazione militare, ma si è subito accertato che era solo un drappello di cinque mezzi dell’esercito appartenente al reggimento lagunare La Serenissima di Venezia anche aveva sconfinato per errore. I militari – una trentina e, da quel che é trapelato, con armi a bordo – erano diretti a La Cantonieradi Carpegna, nelle Marche, per un’esercitazione di tiro e, a quanto risulta, hanno pensato di abbreviare il percorso attraversando la Repubblica di San Marino.
Non sono passati naturalmente inosservati ed è stato immediato l’intervento della Gendarmeria del Titano, che li ha fermati lungo la corsia discendente della superstrada, in località La Fiorina, anche perché pare che si fossero già accorti dell’errore. Singolarmente identificati e riconosciuta la loro buona fede, sono stati riaccompagnati al confine di Stato per riprendere il loro tragitto lungo strade, questa volta, tutte italiane. Non viene comunque nascosta, fra i sammarinesi, una certa preoccupazione, visto fra l’altro che è il secondo sconfinamento che si verifica nel giro di un mese e mezzo. Il 25 marzo un furgone della Guardia di Finanza italiana era stato fermato in Repubblica dopo la segnalazione di alcuni cittadini.

SCOPPIA UN “CASO DIPLOMATICO”: IL TITANO IRRITATO

Quando si parla di incidenti al confine, vengono in mente gli scontri militari al 38simo parallelo tra le due Coree, sul Golan tra Israele e Siria, o nelle acque dell’Ussuri tra le truppe dell’ex Urss e della Cina di Mao. Più strano che possano capitare alla frontiera tra l’Italia, che in Costituzione rifiuta la guerra, e l’italianissima, per lingua e cultura, Repubblica di San Marino, che tra l’altro, come la Svizzera, è neutrale: addirittura da cinque secoli. Eppure qualcosa del genere è capitato, e nel piccolo staterello arroccato sul Titano qualcuno ha temuto che fosse in corso un tentativo di occupazione militare da parte del gigantesco vicino di casa, col quale, problemi fiscali sullo sfondo, da tempo i rapporti non sono idilliaci, per non dire tesi, prima di scoprire con sollievo che in fondo si era trattato solo dell’errore di un drappello di cinque mezzi dell’esercito, reggimento lagunare La Serenissima di Venezia, che avevano preso per sbaglio una scorciatoia in territorio straniero.

“Prendo atto della buona fede – ha dichiarato il segretario agli esteri Antonella Mularoni – ma mi auguro sia l’ultimo episodio, dal momento che anche i corpi militari italiani devono avere le adeguate disposizioni e sapere che si tratta dello sconfinamento in territorio straniero”. In ogni caso lunedì inoltrerà una nuova nota di protesta all’Ambasciata d’Italia.

Guerra di carte bollate, dunque. Anche se persiste una leggenda urbana secondo cui in realtà San Marino sarebbe stato in guerra (mai combattuta, per altro) con la Svezia per qualche secolo. Come nella storia dei coccodrilli delle fogne di New York, c’é chi è disposto a giurare che solo nel 1996 San Marino e la Svezia hanno alla fine firmato il trattato di pace che pose fine ufficialmente allo stato di belligeranza tra i due paesi, in atto dalla Guerra dei Trent’Anni. Per un disguido, alla Pace di Westfalia, secondo la leggenda non era stato siglato un accordo tra le due nazioni, che formalmente sono risultati fino a pochi anni fa, quindi, ancora belligeranti. C’é anche un’altra versione, che menziona invece le Guerre Napoleoniche come sfondo del ‘De Bello Titanico’. Risolse tutto lo storico svedese Ulf Sundberg nel suo libro ‘Svenska freder och stillest nd 1249-1814’: la leggenda non considera che la Repubblica di San Marino è neutrale da cinque secoli, addirittura dal 1463, centocinquantacinque anni prima dell’inizio della Guerra dei Trent’Anni. Pace con la Svezia, dunque. E, per fortuna, pace anche con l’Italia, nonostante le pericolose scorciatoie di alcune autoblindo. (Servizio di Giampiero Moscato – Ansa)

Foto generica di repertorio


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 7150 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:37809704