Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Juve anonima, Bologna brillante: 1 a 1

AdailtonSe c’era un modo per consolare Mourinho della sconfitta di ieri a Genova, la Juventus ha trovato quello migliore. Anonima e prevedibile per tutta la partita, ha subito il Bologna per l’intero secondo tempo e al 92’é stata giustamente punita dai rossoblù (oggi in orribile maglia verde), cui il risultato va addirittura stretto. Oltre a regalare il primato alla Sampdoria e aver perso una grande occasione per lasciare l’Inter a meno tre, la squadra di Ferrara trema pensando a Monaco, dove mercoledì l’aspetta un Bayern che fa paura. Ma è bastato un Bologna onesto e corridore, dal pressing asfissiante e dalle enormi risorse di fiato, per fermarla. Oltretutto, i rossoblù avevano già annunciato il pareggio in due clamorose occasioni, con Di Vaio a tu per tu con Buffon. E nonostante l’uscita dell’uomo più pericoloso, appunto Di Vaio, la Signora è riuscita a farsi raggiungere, con una azione fotocopia di quella che ha portato al pareggio il Bordeaux, nella solita zona fatale, la sinistra. Ma la squadra bianconera non è piaciuta per niente in nessun reparto. Ha iniziato con Diego, che ha regalato un paio di fiammate in rifinitura e niente più, ma si è persa in fraseggi stretti troppo insistiti, senza quasi mai usare le fasce. Quando questo avveniva, ecco il film già visto: Molinaro non ha azzeccato un cross che sia uno e Zebina ha esibito i soliti svolazzi cerebrali e quasi sempre a rischio. Scarso il filtro a centrocampo, nonostante un Melo finalmente ottimo (fino al pallone perso del pareggio) e un Marchisio pimpante. Ma il Bologna era in superiorità numerica e quando Diego, oggi meno attivo del solito nel rincorrere l’avversario, ha lasciato il posto a Giovinco, come al solito inconsistente e inutile, la Juve ha subito ancora di più. La mossa di Ferrara non è apparsa ispirata: forse era meglio Poulsen per arginare la superiorità territoriale e di ritmo degli uomini di Papadopulo. Male, malissimo anche Amauri, ormai incapace di superare l’avversario diretto. Risultato: Trezeguet si è dannato l’anima in ripiegamenti e appoggi che non sono il suo mestiere, segnando anche l’unico gol. Di più davvero non poteva fare, senza rifornimenti aerei. La spettacolare Juventus di Genova si è dunque liquefatta solo tre giorni dopo e ridimensiona molto, con la prova di oggi, il proprio potenziale gol, che sembrava notevole. Ulteriore, grave colpa bianconera, non aver chiuso la partita, un segno di poca maturità. Nonostante non lo meritasse, la Signora ha avuto la palla nitida per il 2-0, ma Camoranesi l’ha spedita sul palo di testa. E’ difficile giustificare questo pari con la fatica di giovedì scorso: il Bologna aveva giocato solo ventiquattr’ore prima e ha un organico molto inferiore. Oltretutto reclama per un fallo da rigore di Legrottaglie su Zalayeta e comunque cinque palle gol contro due dei bianconeri sono un dato imbarazzante per chi ha l’ambizione di strappare lo scudetto all’Inter. Del Piero ha celebrato oggi le 400 partite in serie A, ma avrebbe voluto festeggiare la ricorrenza in ben altro modo. (Tullio Parisi – Ansa).

FERRARA (JUVE), ABBIAMO CONCESSO TROPPO AL BOLOGNA “HO INSERITO TROPPI ELEMENTI CHE HANNO GIOCATO POCO”

Ciro Ferrara fa mea culpa per il pari raggiunto dal Bologna nelle fasi finali della partita con la Juventus. “Non era l’unica occasione avuta dal Bologna – spiega ai microfoni di Sky – siamo stati ingenui, noi tardavamo a scattare indietro. Sul loro pareggio non c’era nessuno, abbiamo concesso qualcosa di troppo. Ho inserito giocatori che era diverso tempo che non giocavano, forse può essere stato un problema schierarli tutti insieme. Problemi in fase difensiva? noi cerchiamo di attaccare, cercheremo di migliorarci in questo senso. Dobbiamo cerca di amministrare meglio quando abbiamo la palla e dobbiamo essere meno frenetici. Ci vuole più equilibrio”. (Ansa).

IL TABELLINO E LE PAGELLE DI JUVENTUS-BOLOGNA 1-1

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon 6.5, Zebina 6 (20′ st Caceres 6), Legrottaglie 6, Chiellini 5.5, Molinaro 5, Melo 6.5, Camoranesi 7, Marchisio 7, Diego 6 (15′ st Giovinco 5), Amauri 5 (37′ st Del Piero sv), Trezeguet 6.5. (13 Manninger, 29 De Ceglie, 18 Poulsen, 9 Iaquinta). All. Ferrara 5
BOLOGNA (4-4-2): Viviano 6, Raggi 6, Portanova 6, Britos 6.5, Lanna 5.5, Vigiani 5 (15′ st Osvaldo 5), Mingazzini 6.5, Guana 6, Valiani 5 (10′ st Tedesco 6), Di Vaio 6.5 (20′ st Adailton 6), Zalayeta 6. (15 Colombo, 3 Santos, 21 Zenoni, 26 Mudingay). All. Papadopulo 6

Arbitro: Russo 6.5

Reti: nel pt 25′ Trezeguet, nel st 47′ Adailton

Angoli: 9-3 per la Juventus

Recupero: 1′ e 4′

Ammoniti: Viviano per proteste, Raggi per gioco falloso.

Spettatori: 5504, incasso 169.455.

I GOL 25′ pt: slalom in area di Zebina, tiro sporco, azione confusa, l’ultimo rimpallo è di Trezeguet che mette dentro. 47′ st: centro dalla sinistra di Guana, la palla supera tutti e Adailton libero la deposita in rete

(ANSA).


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Redazione

Autore

Articolo scritto da: | 7145 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:33 ram:35488080