Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: [email protected]
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

Inter, gioie e dolori

È stato un mercoledì di grande passione per l’Inter che in campo, con il Chelsea in Coppa, ha dato il meglio di sé vincendo 2 a 1 la partita d’andata, mentre in campionato vede ridursi a 4 i punti di vantaggio sul Milan

È stato un mercoledì di rara bellezza e importanza quello che abbiamo appena trascorso, per quanto riguarda il calcio italiano ma soprattutto per l’Inter. In Champions ha affrontato gara uno della sfida delicatissima contro il Chelsea, l’ex squadra di Mourinho attualmente allenata dal nemico di sempre Ancelotti. È andata bene, 2 a 1 il risultato finale di una bella partita. Poteva andare anche meglio se non si fossero mancate qualche occasione di troppo, ma anche peggio se l’arbitro spagnolo avesse dato un giusto rigore agli inglesi a fine primo tempo. Ma quello che è piaciuto dell’Inter è stato lo spirito e la volontà da vera Inter, quella che noi conosciamo bene in campionato ma che in Europa raramente si è visto negli ultimi anni. Bene Milito, autore di un gran gol a inizio partita, bene il centrocampo, benissimo Lucio, un vero e proprio baluardo. Male, invece Eto’o, l’ombra del giocatore di Barcellona, e Julio Cesar, nell’occasione del gol del pareggio. Ora si può pensare alla partita di Londra, tra tre settimane, con tranquillità perché l’Inter ora sa giocare bene anche in Champions. Ma è anche vero che deve iniziare a preoccuparsi un po’ di più per il campionato perché oltre alla Roma ora deve preoccuparsi anche del Milan, da ieri a –4. I rossoneri hanno vinto una partita condizionata da Rosetti in piena zona Cesarini con Pato ma pesanti sono le responsabilità dell’arbitro torinese per aver negato un rigore evidente a Montolivo sull’1 a 0 per i viola. Che naturalmente schiumano di rabbia perché sono decisioni che fanno il bis con quelle di Ovrebo in Champions. Ma il Milan c’è, è cinico e pratico, dote che raramente ha avuto negli ultimi anni. Infine si è giocato anche a Udine e anche lì l’arbitro, Tagliavento, ne ha combinate più della tempesta a luglio. Due rigori negati, un gol in fuorigioco, per confermare che i nostri arbitri sono in crisi, davvero. Urgono soluzioni, tecnologiche però.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList

Autore

Articolo scritto da: | 3332 articoli inseriti

Copyright © 2017 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
Sede legale V.Bonazzi, 51 - 40013 Castelmaggiore (Bo) - sede operativa v. L.Manara, 6 - 40128 Bologna - tel: 051 63236 - fax: 051 6323602 - fax redazione 051 6323609
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria per la pubblicità per questa televisione Publivideo2 Srl.

q:28 ram:37722632