Telesanterno Gtv S.r.l.
Email: redazione@telesanterno.com
Phone: +3905163236
Url:
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore, BO 40013
photo of Telesanterno Telesanterno Television Gtv S.r.l.
Gtv S.r.l.
Via C. Bonazzi 51
Castelmaggiore,BO,40013 Italy
+3905163236
Jabber
Television

This hCard created with the hCard creator.

jump to centrootticomegavision.com

Iniziano i primi Mondiali africani

Con la cerimonia inaugurale e la prima partita alle 16, partono finalmente i primi Campionati del Mondo di calcio in Africa, in un’atmosfera piena di allegria e musica

A sedici anni dalla fine di una segregazione razziale durata quasi mezzo secolo il Sudafrica diventerĂ  da oggi e per un mese il centro del mondo con il taglio del nastro della prima edizione africana dei Mondiali di calcio. A dare il via al torneo sarĂ  proprio la nazionale di casa, che alle 16 a Johannesburg affronterĂ  il Messico in un match inaugurale che doveva essere preceduto – in base ai programmi – da una breve visita dell’ex presidente sudafricano Nelson Mandela, simbolo della lotta all’apartheid e figura decisiva nel convincere la Fifa di Sepp Blatter ad assegnare al Sudafrica l’organizzazione della Coppa del Mondo. Purtroppo, la morte di una nipote di Mandela proprio al ritorno del concerto d’inaugurazione, mette in dubbio la sua partecipazione. Una scelta rischiosa, quella presa dal governo mondiale del calcio: negli ultimi anni la Fifa ha seguito con grande attenzione i difficili preparativi ritrovandosi a tamponare le carenze del Sudafrica e soprattutto a paventare uno spostamento del torneo in Paesi piĂą organizzati a livello di impianti e infrastrutture. La minaccia del ‘Piano B’ non si è mai concretizzata, anche se fino all’ultimo gli organizzatori del primo Mondiale sul continente africano hanno dovuto incassare critiche piĂą o meno pubbliche da parte del braccio destro di Blatter, il segretario generale Jerome Valcke. Il Mondiale sudafricano sarĂ  il primo in terra africana e rappresenterĂ  una raritĂ  anche per le condizioni climatiche, visto che le 32 nazionali in gara giocheranno un torneo ad insolite temperature da autunno inoltrato. Se è da scartare la minaccia del caldo, quella che a Pasadena condizionò la finale californiana di Usa ’94 tra Italia e Brasile, uno spauracchio ci sarĂ  ed è l’altitudine. Gran parte degli incontri della Coppa del Mondo si disputeranno oltre i 1.000 metri sul livello del mare, condizione che renderĂ  piĂą difficile la respirazione e la resistenza allo sforzo prolungato. L’Italia è campione in carica, ma non è certo tra le favorite. Nel lotto ci sono Spagna, Brasile, Inghilterra e Argentina. Prima outsider l’Olanda. L’11 luglio alle 23 sapremo come sarĂ  andata a finire.


Twitter Facebook StumbleUpon Delicious LinkedIn BlinkList
Maurizio Rizzi

Autore

Articolo scritto da: | 1372 articoli inseriti

Copyright © 2014 Telesanterno. All rights reserved.
Copyright © GTV s.r.l.
V.Bonazzi, 51 - 40013 Castel Maggiore (Bo) - tel: 051 63236 - fax 051 714795
P. Iva 01607481205 - C.F 01161880388 - R.E.A. 347487 - R.I.BO 01161880388 - C.S. € 2.692.375,00 i.v.
Concessionaria di Pubblicità Publivideo2 Srl.

q:31 ram:24840424